Weplanet: il globo di ABN ONLUS accende i riflettori sui bambini

L’Associazione per il Bambino Nefropatico (ABN Onlus), partecipa al progetto WePlanet Milano 2021, con il globo “The future is unwritten” progettato da Francesco Librizzi.

L’installazione “The future is unwritten” rientra nell’ambito dell’iniziativa “Cento globi per un futuro sostenibile”, mostra evento promossa da WePlanet a Milano per sensibilizzare sui temi della sostenibilità e della solidarietà facendo leva sull’arte.

Alla fine della manifestazione il Globo ABN sarà donato alla Clinica Pediatrica De Marchi IRCCS Ca’ Granda, e sarà visibile sino al 30 settembre nel vestibolo del Policlinico antistante il cortile della Statale di Milano con ingresso dal museo della Ca’ Grande via Francesco Sforza, 42

Il messaggio di cui l’Associazione Bambino Nefropatico vuole essere portavoce è un appello ad avere come priorità il futuro delle nuove generazioni, obiettivo sostenuto con forza dall’associazione che da 43 anni è al servizio di bambini, famiglie e medici della Clinica Pediatrica De Marchi Milano.

I bambini e l’infanzia sono da sempre grande fonte di ispirazione : perché l’infanzia è un periodo magico, indimenticabile, rievocato con nostalgia nei momenti difficili ma anche il periodo più misterioso della vita di ciascuno di noi, caratterizzato da gioia improvvisa, entusiasmo per le piccole cose, paura immotivata ma anche coraggio e spregiudicatezza. Un bambino può insegnare sempre tre cose ad un adulto: a essere contento senza motivo, a essere sempre occupato e a pretendere con forza quello che desidera.

Da questi pensieri nasce l’idea di un mondo che DEVE essere scritto e che trova la sua raffigurazione nell’opera ideata dall’architetto Francesco Librizzi: una bambina stampata in 3D che alza un braccio per toccare quel globo che è il SUO mondo. A lei deve essere garantita la possibilità di scrivere il suo futuro. Il globo, sulla cui superfice e possibile scrivere, è metafora del futuro e del diritto di tutti i bambini ad essere curati, assistiti e guariti.

“È fondamentale la sinergia tra ABN e il Policlinico di Milano” – dichiara il Presidente (della Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico) Marco Giachetti – questa importante associazione so- stiene fortemente la nostra pediatria e il globo realizzato per Weplanet meritava la giusta collocazione. Abbiamo quindi scelto il Vestibolo del nostro meraviglioso archivio – appena restaurato – che si affaccia sul cortile d’onore della Università, un luogo iconico e storico adatto ad accogliere un’o- pera nata per sensibilizzare tutti sul futuro del nostro pianeta e dei nostri bambini. Un domani ancora da scrivere, come recita l’opera, ma che sarà sicuramente migliore grazie alle nuove generazioni e grazie a chi si opera con grande impegno per una sanità più equa, come la nostra Fondazione”.

 

Written By
More from Valeria Rossini

La secchezza vaginale un tabù per le donne in post-menopausa

Imbarazzo, scarsa conoscenza della condizione e delle terapie disponibili sono i principali motivi...
Leggi Tutto

Lascia un commento