Tumori del sangue: parte la campagna solidale AIL #IOSONOARISCHIO

L’AIL – Associazione Italiana contro Leucemie, linfomi e mieloma promuove la campagna “#IOSONOARISCHIO. I pazienti con un tumore del sangue oggi hanno ancora più bisogno di te” tramite numero solidale 45582, fino al 22 febbraio.

È possibile donare 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulare WINDTRE, TIM, Vodafone, iliad, PosteMobile, Coop Voce, Tiscali; oppure chiamare il 45582 per donare 5 o 10 euro da rete fissa TIM, Vodafone, WINDTRE, Fastweb e Tiscali e 5 euro per le chiamate da rete fissa TWT, Convergenze, PosteMobile.

Inoltre, la  Lega Serie A TIM sostiene la campagna AIL “#iosonoarischio. I pazienti con un tumore del sangue oggi hanno ancora più bisogno di te”.

Durante la 23° giornata di campionato di calcio, in programma dal 19 al 22 febbraio, in tutti i campi della Serie A, prima del calcio di inizio, sarà esposto lo striscione con l’invito a sostenere AIL tramite il numero solidale 45582 e a scendere così in campo contro i tumori del sangue.

Ogni anno in Italia vengono diagnosticati oltre 33.000 nuovi casi di tumori del sangue. Obiettivo della campagna, dunque,  è sostenere  i pazienti ematologici nella battaglia contro la malattia, attraverso il sostegno all’Assistenza domiciliare, alle Case alloggio AIL e alla Ricerca scientifica per rendere i tumori del sangue sempre più curabili, grazie a terapie ogni giorno più efficaci e mirate come le Car-t, una delle innovazioni terapeutiche più promettenti dell’immunoterapia, e il trapianto di cellule staminali. 

Nel corso dell’emergenza sanitaria AIL non ha mai interrotto le sue attività a favore dei pazienti, ma la pandemia ha avuto e ha ripercussioni pesanti sui pazienti con un tumore del sangue, particolarmente fragili e delicati in quanto il loro sistema immunitario è assai compromesso dalla malattia e dalle terapie e, quindi, più a rischio di infezione rispetto al resto della popolazione.

www.ail.it

#IOSONOARISCHIO

c/c postale n. 873000

Written By
More from Stefania Lupi

“Aderisco Perché”, una campagna per tornare a vivere dopo il trapianto d’organo

Donare un organo è  gesto di solidarietà, ma richiede attenzione e cura...
Leggi Tutto

Lascia un commento