SUCCHI 100% FRUTTA, ALLEATI IN ESTATE PER LA REMISE EN FORME

Con l’arrivo del caldo il nostro corpo ha bisogno di idratarsi e, sebbene l’acqua rimanga la fonte di idratazione ottimale, esistono alternative gustose, naturali e che non impattano sul nostro girovita: i succhi 100% frutta.

Derivano dalla frutta spremuta, e, per legge, non posso contenere zuccheri aggiunti, coloranti e conservanti; sono costituiti per il 90% da acqua, vitamine, sali minerali e fitocomposti e per il restante 10% da zuccheri naturali della frutta d’origine.

Tuttavia, da una ricerca paneuropea IPSOS di fine 2017 che in Italia ha coinvolto 200 esperti di nutrizione, medici di medicina generale e pediatri, è emerso che i pregiudizi e le false credenze su questi prodotti sono ancora ben radicati.

Ad esempio, sul tema della composizione della bevanda, circa il 60% degli intervistati è convinto che ci siano conservanti ed oltre il 40% coloranti. Non solo: oltre 4 esperti su 10 (43%) dichiarano che questa bevanda contiene zuccheri aggiunti e 8 su 10 (80%) è convinto che aumenti l’apporto complessivo di zuccheri nella dieta quotidiana.
Sono invece numerosi gli studi che hanno indagato la relazione tra consumo di succo 100% frutta e il peso corporeo. In 7 paesi europei, il recente studio osservazionale Food4Me, ha analizzato tramite questionari le abitudini alimentari di 1.441 soggetti, il peso corporeo, l’altezza e il girovita. I risultati hanno mostrato che al consumo di succo di frutta – che spesso coincideva con l’assunzione di olio di pesce, grassi polinsaturi, frutta secca, latticini, cereali integrali e fibre, frutta e verdura – corrispondono bassi indici di massa corporea. Altri fattori, come la vita sedentaria, sono invece associati a indici di massa corporea più alti.
Un secondo studio randomizzato controllato, effettuato in Brasile su 78 persone in sovrappeso e a dieta, ha indagato la possibile correlazione tra il peso e il consumo di succo 100% frutta.

I partecipanti hanno seguito una dieta a basso impatto calorico per 12 settimane e solo metà di loro ha consumato 500ml di succo 100% arancia al giorno (quantitativo ben superiore a quello raccomandato in Europa, pari a 150-200ml al giorno). Gli alimenti consumati sono stati annotati e analizzati 6 volte nell’arco delle 12 settimane. I risultati hanno mostrato ugual perdita di peso tra i soggetti a dieta, indipendentemente dal consumo di succo 100% arancia. Tutti hanno registrato miglioramenti significativi nella sensibilità all’insulina, nel profilo dei lipidi e nello stato antinfiammatorio, come conseguenza positiva del dimagrimento.

I risultati di questi studi evidenziane l’importanza dell’alimentazione globale e dello stile di vita complessivo sul peso corporeo e smentiscono false credenze.

Inoltre, i benefici di un succo 100% non riguardano solo l’impatto sulla bilancia. Un succo 100% d’arancia, ad esempio:
· Contribuisce a raggiungere il fabbisogno di vitamina C raccomandato
· È fonte di potassio e aiuta il normale funzionamento muscolare e il mantenimento di valori pressori nei limiti della norma
· Contiene acido folico, essenziale in gravidanza ed importante anche nel resto della vita quotidiana, poiché aiuta a mantenere la normale funzione del sistema immunitario e a ridurre spossatezza e senso di affaticamento

 

Tags from the story
Written By
More from Stefania Lupi

Endermologie contro le rughe da “scrivania”

L’ultima frontiera della ricerca estetica? Le rughe da scrivania. Perché scrivere o...
Leggi Tutto

Lascia un commento