SCLEROSI MULTIPLA: LE BUONE PRATICHE QUOTIDIANE PER VIVERLA AL MEGLIO

Corretta attività fisica, buona alimentazione, supporto delle nuove tecnologie: sono sei i consigli degli esperti per convivere, ma anche vivere al meglio, con la sclerosi multipla (SM). Perché la qualità di vita delle persone con SM passa anche attraverso le buone pratiche quotidiane.

Questi preziosi suggerimenti giungono in occasione della Settimana Nazionale (27 maggio – 4 giugno) e della Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla (tenutasi il 31 maggio), e sono stati presentati nel corso di “Empowering people with MS” l’appuntamento con #MeetSanofi, il ciclo di incontri sul futuro della salute promossi da Sanofi Italia. Al loro interno le storie dei blogger di “Giovani Oltre la SM”, le sfide per l’innovazione di Filippo Scorza (Amyko e vincitore Tech Care 2016) e Alice Soru (Open Campus) e i consigli per aiutare le persone con SM ad affrontare meglio la vita quotidiana, forniti da Antonella Losa (nutrizionista), Flavia Fusè (Scuola Italiana di Nordic Walking) e Celia Guimaraes (Rainews24). Eccoli, dunque, i consigli degli esperti:

ATTIVITÀ FISICA

Piedi e bastoncini: equilibrio perfettoTra le attività fisiche adatte alle persone con SM c’è sicuramente il Nordic Walking, che si pratica con bastoncini appositi, simili a quelli utilizzati nello sci di fondo. Potenzialmente permette il movimento del 90% della muscolatura e offre l’opportunità di muoversi con equilibrio puntando sulla corretta postura e andatura.

Ognuno al suo passo – Muoversi, camminare e fare attività fisica per le persone con SM sono necessità legate al proprio percorso personale. Non esiste una sola strada, per ogni persona c’è un approccio unico, su misura, che deve tenere conto delle caratteristiche fisiche e delle condizioni dell’individuo.

ALIMENTAZIONE

Non dico mai di no (o quasi)Sono tanti i nutrienti che aiutano la vita di tutti i giorni delle persone con SM: proteine, fibre, vitamine del gruppo B, vitamina D e K, ferro, magnesio, calcio, potassio e zinco. Il modo migliore per ricordarseli tutti è variare il più possibile l’alimentazione, senza esclusioni ma anche senza eccessi: alimenti ricchi di grassi o zuccheri vanno consumati con moderazione.

Pesce d’aprile? No, tutto l’anno! – La vitamina D ha effetti benefici sulla funzione motoria e sul sistema immunitario e spesso è carente nelle persone con SM. Per questo è così importante integrarla nell’alimentazione. Le fonti principali sono aringhe, tonno, acciughe, pesce spada, salmone, sarde, spigola e trota. Più pesce per tutti.

Celo, celo, manca – Frutta a guscio, legumi, cereali integrali non sempre si trovano in tavola, eppure sono molto importanti. Raccomandati per tutti, lo sono ancor di più per le persone con SM: le fibre e i micronutrienti contenuti in questi alimenti possono, infatti, aiutare la funzione motoria e sintomatologie associate a SM come affaticamento e stipsi.

TECH

Mappare la SM in Rete – Quando si cercano informazioni online sulla SM, come per le altre patologie è importante dare credito solo a fonti, siti e blog autorevoli e verificati. E, in ogni caso. affidarsi sempre al parere medico. Ecco alcuni link autorevoli per informazioni online sulla SM:

 

 

 

Written By
More from Severina Cantaroni

Vitamina D: indagata speciale anche nella salute del cuore

Se la vitamina D (prodotta nell’organismo attraverso l’esposizione ai raggi solari) scarseggia,...
Leggi Tutto

Lascia un commento