Schmid dona tessuti a Progetto Quid e aiuta le donne con un passato difficile

Un  percorso verso una moda più etica e socialmente utile. Come? Aiutando un’impresa  sociale che offre opportunità di lavoro a persone vulnerabili. 

 Schmid, azienda milanese produttrice di tessuti e materiali per le scarpe e gli accessori dei maggiori marchi italiani e internazionali, continua a sostenere i progetti sostenibili e di qualità stringendo una partnership con Quid, impresa sociale fondata da Anna Fiscale che ha come obiettivo quello di dare lavoro a persone vulnerabili, soprattutto donne, che hanno combattuto e superato situazioni difficili a livello personale o sociale.

L’azienda milanese  ha donato quasi 2.300 metri di materiali, di cui la maggior parte velluto e glitter, unici per qualità e colori, con cui sono stati creati tre accessori per la linea moda Progetto Quid dell’impresa sociale veronese che saranno presentati a settembre, inizialmente in esclusiva solo presso il Quid Store di Milano: 

Tre gli accessori realizzati con i materiali di Schmid: uno zaino con base di velluto bordeaux abbinato ad un tessuto in ecopelle, e due tipi differenti di astucci in più varianti in velluto e glitter. Entrambi sono stati realizzati per mano di donne con un passato di fragilità a cui è stata data la possibilità di essere reinserite nel mondo del lavoro attraverso l’impiego in attività produttive che rispondono alle logiche del mercato e che allo stesso tempo stimolano una partecipazione attiva alla bellezza e alla creatività.

Qualità e stile, ma anche sostenibilità sociale e supporto alle persone meno fortunate, attraverso il recupero di tessuti di qualità, superati dal vorticoso evolversi della moda ma che non hanno ancora concluso il loro ciclo vitale e la loro utilità. Questi i concetti chiave a cui si ispira la filosofia di Schmid, perfettamente in linea con i valori di Progetto Quid” ha dichiarato Paolo Ciccarelli, Presidente e AD Schmid “Siamo da sempre attenti sia alla qualità e alla tracciabilità dei prodotti sia   alla possibilità di generare esternalità positive sulla società che ci circonda: questa collaborazione, così come le altre che sosteniamo attivamente, ha come obiettivo quello di ridurre lo spreco dei materiali e di sostenere un importante progetto sociale mettendo così le basi per una collaborazione duratura che allunga e arricchisce la vita dei nostri prodotti e dona loro utilità e futuro”.

Anna Fiscale: “Siamo sinceramente grati per il sostegno ricevuto da Schmid: l’impresa sociale Quid ha creduto di poter dare delle risposte sociali attraverso un nuovo modo di fare moda che passa anche attraverso il recupero di eccedenze di produzione, per la creazione della propria linea moda, Progetto Quid. Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza il supporto di realtà aziendali che condividono i nostri stessi valori e che collaborano con noi al fine di generare nuove opportunità d’integrazione sociale attraverso l’inserimento lavorativo, come ad esempio mediante il meccanismo dell’art 14, ovvero la possibilità di assorbire presso Quid, quelle quote di personale protetto che le aziende sono obbligate ad assumere in cambio di commesse di lavoro stabile”.

La collezione sarà̀ disponibile in esclusiva dal 1° Settembre, fino al termine della settimana della moda milanese, nel nuovo negozio di Progetto Quid, il Quid Store di Corso di Porta Ticinese, 73.

Progetto Quid

Progetto Quid è un giovane brand veronese di moda etica e responsabile: propone un nuovo modo di realizzare e indossare abbigliamento e accessori più sostenibili, fatti rigorosamente a mano da persone con un passato di fragilità, recuperando tessuti di rimanenza del migliore Made in Italy. Il progetto nasce a Verona nel 2013 con un’idea: lasciare un segno nel territorio, facendo qualcosa di positivo per la città e provando a trovare strade nuove per dare opportunità di lavoro a persone svantaggiate. Nasce così la Cooperativa Sociale Quid Onlus, che negli anni si aggiudica importanti premi nazionali ed internazionali per l’Innovazione Sociale; ad oggi dà lavoro ad oltre 120 persone, e vende le proprie collezioni di moda e di accessori in edizione limitata nel proprio shop online, all’interno di sei negozi monomarca e in vari negozi multibrand sul territorio italiano, oltre a collaborare con grandi realtà nella creazione di prodotti con doppia etichetta.

Info su www.quidorg.it – www.progettoquid.com 

 

 

Written By
More from Stefania Lupi

Le news della bellezza

Per la prima volta, il burro di Karité più denso, lavorato unicamente...
Leggi Tutto

Lascia un commento