PUGLIA

La Puglia è una regione dell’Italia meridionale bagnata dal mare Adriatico, a est e nord, e dal mar Ionio a sud. E’ la regione dell’Italia continentale con la più lunga estensione costiera dopo Sicilia e Sardegna. La costa del Gargano è in genere rocciosa, ma presenta numerose insenature con lidi sabbiosi. A sud di Manfredonia il litorale si fa basso e sabbioso fino a Barletta, mentre in Terra di Bari si alternano sabbia e scogli bassi, con l’eccezione di Polignano a Mare, posta su uno sperone a strapiombo. A sud di Monopoli fino a Otranto la costa sabbiosa è prevalente, mentre lungo il litorale adriatico del basso Salento non sono comunque rari i tratti rocciosi. L’intero litorale ionico dal Salento meridionale ai confini con la Basilicata è invece caratterizzato da spiagge di sabbia bianca, che nella parte settentrionale del golfo di Taranto sono circondate da pinete.
Oltre che dal mare, i confini della regione sono segnati dal corso del fiume Fortore, dal Subappennino Dauno e dalla depressione bradanica. Salvo il tratto finale dell’Ofanto, nessun fiume pugliese è navigabile. I laghi maggiori sono quelli di Lesina e di Varano sulla costa settentrionale del Gargano. Lungo la costa, presso Otranto, si trovano invece i laghi Alimini. Il lago di Occhito, è stato creato a monte della omonima diga.
Il suo territorio è prevalentemente pianeggiante. Le pianure principali sono costituite dal Tavoliere delle Puglie, che occupa quasi la metà della Capitanata, dalla fascia costiera della Terra di Bari e dalla Pianura Salentina. Il territorio collinare è suddiviso tra le Murge e le serre salentine.Fanno parte del territorio della regione anche le isole Tremiti.
Il toponimo storico Abulia, dal latino, deriva dall’antica popolazione degli Apuli che in epoca preromana abitavano la parte centro-settentrionale della regione (i Dauni a nord, i Peuceti al centro, mentre a sud era stanziato l’affine popolo dei Messapi).
Con l’occupazione romana fu istituita la Regio II Apulia et Calabria, che includeva un territorio appena più esteso dell’attuale regione. L’insediamento umano in Puglia risale almeno a 250.000 anni fa, come testimoniano i resti fossili dell’Uomo di Altamura, una forma arcaica di Homo neanderthalensis.
Numerosi sono i reperti di epoca preistorica, tra i quali diversi menhir e dolmen[ Intorno al I millennio a.C., si insediarono sul territorio i popoli dei Dauni, dei Peucezi e dei Messapi di probabile origine illirica, e più tardi, in epoca ellenica, numerose furono le colonie magnogreche soprattutto nella parte meridionale della regione, tra le quali la città spartana di Tarentum
Economicamente è la regione più dinamica del Mezzogiorno la sua economia è essenzialmente basata sull’agricoltura; le principali produzioni sono: vino, olive e olio, pomodori, peperoni, sedano, finocchi, cavolfiori, piselli.
Buoni redditi provengono dalla pesca, ed è fiorente anche l’allevamento di mitili e ostriche. Oltre all’industria alimentare e conserviera collegata alla pesca e all’agricoltura, importanti sono anche l’industria siderurgica, la meccanica, la tessile, dell’abbigliamento, delle calzature, nonché una vera specializzazione nell’ambito dei mobili per salotto.
Altra voce importante dell’economia regionale è quella del turismo, anche se non pienamente sfruttata. Un esempio è il turismo d’arte, di cui la regione è invece assai ricca, (soprattutto per l’architettura romanica e barocca) che resta ancora lontano dai grandi flussi internazionali.
Le località più note, per il turismo estivo e balneare, sono le isole Tremiti e i centri del Gargano tra cui Peschici, Pugnochiuso, Mattinata, Rodi Garganico, Vieste, oltre alle grotte di Castellana.
La Puglia può vantare numerosi e importanti centri storici e monumentali, come Ostuni, Monopoli, Trani, Lecce, Taranto, le Murge e le zone dei “trulli”,
Produzioni tipiche dell’artigianato e antichi mestieri vengono ancora tramandati di generazione in generazione. Ancora oggi è fiorente la produzione di ceramica, anche grazie alle ricche cave di argilla rossa presenti sul territorio. Il principale centro di produzione è Grottaglie, in provincia di Taranto. Ci sono poi le produzioni del ferro battuto, del rame e del legno. Oggetti di uso comune che testimoniano il legame dell’uomo con la sua terra e i suoi frutti

PRODOTTI TIPICI
Caciocavallo Silano (formaggio DOP)
Canestrato Pugliese (formaggio DOP)
Collina di Brindisi (olio d’oliva DOP)
Dauno (olio d’oliva DOP)
Terra di Bari (olio d’oliva DOP)
Terra d’Otranto (olio d’oliva DOP)
Terre Tarentine (olio d’oliva DOP)
La Bella della Daunia (oliva da tavola – DOP)
Pane di Altamura (pane DOP)
Arancia del Gargano (ortofrutta IGP)
Clementina del Golfo di Taranto (ortofrutta IGP)
Limone Femminello del Gargano (ortofrutta IGP)
VINI – DOC
Aleatico di Puglia DOC
Alezio DOC
Brindisi DOC
Cacc’e mitte di Lucera DOC
Castel del Monte DOC
Copertino DOC
Galatina DOC
Gioia del Colle DOC
Gravina DOC
Leverano DOC
Lizzano DOC
Locorotondo DOC
Martina Franca o Martina DOC
Matino DOC
Moscato di Trani DOC
Nardò DOC
Orta Nova DOC
Ostuni DOC
Primitivo di Manduria DOC
Rosso Barletta DOC
Rosso Canosa DOC
Rosso di Cerignola DOC
Salice Salentino DOC
San Severo DOC
Squinzano DOC

PIATTI TIPICI

Acquasala
Agnello Alle Erbe Aromatiche
Canapè Con Pane Di Altamura Mostarda E Parmigiano
Cartellate
Catalogna Aracanata
Cavideddi Indorati
Cicerchie E Finocchietti
Ciceri E Trie
Fave E Cicoria
Fichi Al Cioccolato
Friselle Al Pomodoro E Basilico
Involtini Di Peperoni Alla Pugliese
Lagane E Ceci Pugliesi
Lampascioni Alla Caprara
Lasagnette Ai Carciofi E Ricotta
Maccheroncini Alla Pugliese
Minestrone Alla Pugliese
Orecchiette Al Ragù Di Carne Di Cavallo, Orecchiette Alle Bracciole, Orecchiette Baresi Alle Polpettine Di Carne, Orecchiette Con Cime Di Rapa
Pancotto Pugliese
Pizza Di Patate Alla Pugliese, Pizza Tarantina
Polpette Di Melanzane Pugliesi
Pomodori Alla Pugliese
Purè Di Fave
Ricotta Dorata
Riso E Cozze
Sagne Alla Pugliese
Taralli Pugliesi
Vermicelli Al Baccala’
Zuppa Alla Barese, Zuppa Di Cozze Alla Tarantina

Tags from the story
, , ,
Written By
More from Silvano Fusi

“PALIO DI SAN MARTINO” – CASTELL’UMBERTO(ME) -11 / 12 NOVEMBRE

A Castell’Umberto, piccolo paese tra Cefalù e Messina incastonato sulle colline dei...
Leggi Tutto

Lascia un commento