Locali pubblici: semaforo verde per la riapertura ma attenzione ai rischi!

È stato redatto dalla Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica (SitI) un Position Paper contenente utili raccomandazioni sui comportamenti sociali da adottare da parte dei cittadini per ritornare nei locali pubblici e per partecipare ai grandi eventi, con il fine di una riapertura complessiva con i minimi rischi. 

Tenendo conto della prevalente circolazione, in Italia, della “variante inglese” (caratterizzata da una trasmissibilità notevolmente maggiore), a cui si aggiungono anche la “brasiliana” e la “sudafricana” è necessario continuare a ridurre il numero di casi anche attraverso le misure di mitigazione volte a limitare la possibilità di aggregazione interpersonale e proseguire la campagna vaccinale per raggiungere rapidamente elevate coperture nella popolazione. È fondamentale che pertanto la popolazione continui a rispettare tutte le misure raccomandate di protezione individuale e distanziamento per ridurre il rischio di contagio.

Ecco dunque le raccomandazioni della Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica per un’apertura complessiva con i minimi rischi:

  • Nelle riaperture si deve considerare che bar, ristoranti, luoghi chiusi ed uffici devono mantenere l’aerazione e le finestre aperte;
  • Nell’organizzazione di grandi eventi sarà importante poter usufruire di prenotazioni, controllare i mezzi di trasporto, arrivi, afflussi e deflussi;
  • Si consiglia comunque di rispettare sempre, anche all’aperto, le misure di contenimento pandemico come il distanziamento sociale, l’utilizzo delle mascherine e l’igienizzazione delle mani

“La situazione epidemiologica è in netto miglioramento in Italia ma sarà fondamentale riaprire ulteriormente in sicurezza. Per questo la Società Italiana di Igiene – afferma il Presidente Dott. Antonio Ferro fornisce delle raccomandazioni per le riaperture dei locali pubblici e per l’organizzazione dei grandi eventi. Nelle riaperture dobbiamo considerare che bar, ristoranti, luoghi chiusi, uffici devono mantenere l’aereazione e le finestre aperte. Nell’organizzazione di grandi eventi sarà importante poter usufruire di prenotazioni, controllare i mezzi di trasporto, gli arrivi, gli afflussi e i deflussi delle persone per questi eventi. Si consiglia comunque di rispettare sempre, anche all’aperto, le misure di contenimento pandemico come il distanziamento sociale, l’utilizzo delle mascherine e l’igienizzazione delle mani, soprattutto quando si è in presenza di persone non appartenenti allo stesso nucleo familiare. Questi comportamenti – conclude il Presidente Ferroci permetteranno di controllare questo terribile virus.”

 

www.sitinazionale.org

 

Written By
More from Stefania Lupi

Rinite allergica: istruzioni per l’uso

Il 12,5% della popolazione italiana è colpita da rinite allergica, e nonostante...
Leggi Tutto

Lascia un commento