Le novità da portare in tavola e….non solo!

Ottime basi pronte per realizzare un’ottima pensa, classica o integrale; 10 ricette, all’insegna di una sana e gustosa alimentazione, a base di ingredienti biologici di alta qualità e il goloso incontro tra yogurt alla vaniglia e deliziosi anelli di cioccolato

 

 

Nata in tempi lontanissimi, la pinsa può essere considerata un’antenata della pizza. La sua storia risale all’Antica Roma contadina dove venivano macinate più tipologie di cereale ottenendo una sorta di schiacciata. Da qui il termine pinsa che deriva dal latino Pinsere, cioè allungare o schiacciare. Gli antichi Romani la impiegavano con funzione di vassoio sul quale servivano diverse preparazioni tipiche dell’epoca. 

Senza dover diventare pinsaioli provetti, le basi precotte Pinsami rappresentano l’alternativa migliore e più rapida per gustare tutta la freschezza e la fragranza di una pinsa come fatta a casa, con le proprie mani.

Pinsami nasce come brand premium dell’azienda Pinsalab, specializzata nella produzione di pinse artigianali italiane di altissima qualità. Tutto ha inizio con materie prime eccellenti e tracciate, come le tre farine di frumento, soia e riso impiegate secondo la ricetta storica e originale. La speciale miscela unitamente alla pasta madre conferisce a questo impasto delle note di gusto articolate e un’estrema leggerezza.

In particolare, la farina di frumento tenero tipo “0” grazie a una elevata idratazione, permette di realizzare un impasto a lunga lievitazione, poco calorico e con elevato contenuto proteico.La farina di soia, invece, con le sue importanti qualità nutritive, permette di ottenere un ottimo effetto di croccantezza e friabilità senza utilizzare lo strutto suino e con un apporto lipidico nettamente inferiore.

È alla farina di riso che si deve la morbidezza che contraddistingue l’interno della pinsa. A lei spetta il compito di “fissare” l’acqua versata nell’impasto durante la fase di cottura. Infine, la pasta acida di frumento, sapientemente acidificata ed essiccata, conserva tutte le antiche caratteristiche.

Una volta posto in maturazione a temperatura controllata dalle 24 alle 48 ore, i pinsaioli stendono l’impasto rigorosamente a mano conferendo la classica forma allungata. La lunga lievitazione e l’attento monitoraggio dell’umidità fanno sì che l’impasto, soffice e areato, conservi quelle caratteristiche intrinseche che ne fanno un prodotto unico e inconfondibile: superficie croccante e parte interna tenera.

I panetti sono cotti a temperatura controllata e confezionati in tempi rapidi.  Le Basi precotte Pinsami sono, ora, pronte da scaldare e da farcire come più si desidera. Bastano solo cinque minuti di cottura in forno per preparare un pasto veloce e gourmet. Sono buonissime anche semplicemente condite con un filo di olio e rosmarino, come sostitute del pane per accompagnare un tagliere di salumi e formaggi. Deliziose con le verdure, con la classica mozzarella e polpa di pomodoro e altrettanto strepitose con i sapori forti e piccanti. Per i palati golosi, la pinsa è perfetta con crema di cioccolato, granella di nocciole e frutta fresca. Se si è sazi, non c’è problema perché nulla va sprecato: la pinsa può essere riscaldata per essere gustata in un’altra occasione.

Le basi precotte Pinsami sono disponibili anche nella nuovissima versione a base di farina integrale. L’impasto, sempre preparato rigorosamente a mano, contiene crusca, cruschello, mix di semi e germe di grano. Ricco di fibre e dal perfetto equilibrio di gusto e salute, garantisce la stessa croccantezza, digeribilità e il gusto unico di Pinsami.

 

Alce Nero lancia “Ingredienti buoni”, un’innovativa scuola di cucina e nutrizione che insegnerà a realizzare piatti semplici, equilibrati e buoni, per il palato e per il benessere di ognuno con il contributo scientifico di Fondazione Umberto Veronesi, da anni impegnata nel promuovere l’adozione di stili di vita consapevoli e nel divulgare l’importanza di una sana alimentazione come arma di prevenzione di numerose patologie. Alce Nero, che dal 1978 produce responsabilmente cibi biologici coltivati e lavorati con la massima cura, senza pesticidi e sostanze chimiche di sintesi, rispettando le ciclicità stagionali, ha riconosciuto Fondazione Umberto Veronesi come partner ideale per la creazione di questo nuovo progetto.

Saranno le piattaforme social di Alce Nero ad ospitare i contenuti del progetto “Ingredienti buoni”, articolato in 10 appuntamenti video. Da giugno a settembre, saranno pubblicate 10 video ricette, della durata di 4 minuti circa ciascuna: la qualità delle materie prime biologiche Alce Nero incontrerà il talento di Simone Salvini, chef di alta cucina vegetale, e le competenze della biologa nutrizionista Elena Dogliotti, supervisore scientifico per Fondazione Umberto Veronesi. Sarà un percorso incentrato sulla valorizzazione delle caratteristiche nutrizionali ed organolettiche degli alimenti. A tal fine, verranno fornite preziose indicazioni sulle tecniche di cottura e sui corretti abbinamenti tra gli ingredienti.

La cucina proposta coniugherà gusto e benessere, perché stare a tavola possa essere un momento piacevole e salutare. Ogni video ricetta avrà come protagonista un ingrediente specifico, di origine vegetale: l’olio extra vergine di oliva, la farina di farro, il miglio, i fagioli cannellini, il cioccolato fondente, la pasta di grano Cappelli, il riso Basmati, la granola di avena, la bevanda vegetale e la passata di pomodoro, tutti biologici naturalmente. Tutte le ricette saranno semplici e facilmente replicabili, realizzabili con una classica attrezzatura da cucina casalinga. Una grafica di accompagnamento aiuterà ad elencare ingredienti, dosi e passaggi principali. Lo chef Simone Salvini terminerà la preparazione dando ulteriori suggerimenti per personalizzare o declinare in modo diverso il piatto, mentre la biologa nutrizionista Elena Dogliotti, dopo aver parlato dei singoli ingredienti nel corso della ricetta, spiegherà le caratteristiche nutrizionali del piatto finito e darà consigli utili su come integrarlo all’interno di un corretto stile alimentare.

 

Gusto + Gusto di Mila è uno yogurt morbido e cremoso, un mix di ingredienti che rende la colazione, lo spuntino di metà mattinata o la merenda, una vera coccola di piacere. Ottimo anche come dessert a fine pasto! Lo yogurt Gusto + Gusto si presenta in vaschetta quadrata bicomparto: golosi anelli di cioccolato da tuffare nel delizioso yogurt alla vaniglia vellutato e genuino, prodotto da latte 100% Alto Adige senza OGM, senza coloranti e senza conservanti. Il latte utilizzato proviene da 2.300 famiglie di contadini dell’Alto Adige ubicati in piccoli masi di alta montagna, la maggior parte sopra i 1000 metri di altitudine, con in media solo 14 mucche per stalla. La cooperativa Mila – Latte Montagna Alto Adige raccoglie il latte fresco dai suoi soci-contadini 365 giorni all’anno e lo trasforma in tanti gustosi prodotti!

 

Written By
More from Stefania Lupi

Le news della bellezza – Feel Good Act Good

Originario dell’Amazzonia, IL BURRO DI CUPUAÇU deriva dalla lingua indiana Tupi, dove...
Leggi Tutto

Lascia un commento