IL 3 OTTOBRE È LA GIORNATA CONTRO LA FIBRILLAZIONE ATRIALE 2015

La fibrillazione atriale è la forma più diffusa di aritmia cardiaca, colpisce quasi il 2% della popolazione mondiale ma, a causa dell’avanzamento dell’età media, si stima che la sua prevalenza raddoppierà nei prossimi 50 anni.

* Per saperne di più il 3 ottobre Feder-A.I.P.A. (Federazione delle Associazioni Italiane Pazienti Anticoagulati), celebra la Giornata contro la Fibrillazione Atriale, con il supporto di ALICE ONLUS (Associazione per la Lotta all’Ictus Cerebrale), ANA ARITMIE e ALT (Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari).

A Verona (Piazza Cittadella) e Palermo (Piazza Bologni), le città scelte quest’anno per l’evento, sarà possibile effettuare gratuitamente la misurazione della pressione e lo screening della fibrillazione atriale, presso gli appositi stand presidiati da volontari e personale medico dalle 10 alle 18. Inoltre, nelle sedi dell’associazione delle stesse città, sarà distribuito un agile volantino per informare gli italiani su rischi e diagnosi di questa patologia, prevenzione dell’ictus e degli eventi tromboembolici e infine sulle opzioni terapeutiche attualmente disponibili.

“In presenza di fibrillazione atriale una diagnosi tempestiva e una terapia specifica possono fare la differenza e la chiave per ottenerle è un’informazione il più possibile capillare e completa, un obiettivo ambizioso che per essere raggiunto ha bisogno di uno sforzo comune da parte di tutti gli attori coinvolti, comprese associazioni e istituzioni, perché educare i pazienti e il pubblico inconsapevole significa non solo migliorare la qualità della loro vita ma ridurre anche gli elevati costi sanitari, sociali ed economici conseguenti a cure, ricoveri e disabilità permanenti che possono essere evitati. E, questa giornata, che vede partecipi tutte le più importanti associazioni no profit sensibili al tema, i comuni, e partner privati coinvolti a vario titolo, è un ulteriore importante passo in tale direzione”, dichiara Nicola Merlin, Presidente Feder-A.I.P.A.

La fibrillazione atriale è spesso asintomatica, ma comporta un’inadeguata contrazione delle camere cardiache, con la conseguente formazione di coaguli che, viaggiando attraverso il flusso sanguigno, possono ostruire le vene di diverse parti del corpo impedendone la corretta irrorazione, con esiti seri o persino fatali. Se questa aritmia non viene diagnosticata e adeguatamente trattata con farmaci anticoagulanti, infatti, i coaguli da essa generati possono raggiungere il cervello, polmoni e vene profonde di gambe, pelvi e braccia, determinando rispettivamente ictus, embolia polmonare e trombosi venosa profonda.

* Il tema scelto per la giornata di sensibilizzazione contro la fibrillazione atriale quest’anno è “Art for Health”, ovvero l’arte per la salute, con un richiamo alle proprietà benefiche della cromoterapia sul corpo umano e, per l’occasione, nella piazza di Verona la street artist Carla Indipendente terrà compagnia al pubblico durante lo screening, dipingendo dal vivo un’opera a tema su un pannello in cartongesso di 2 metri.

Per maggiori informazioni: www.giornatafibrillazioneatriale.it e pagina Facebook “Giornata Fibrillazione atriale 2015”

Written By
More from Stefania Lupi

Le news della bellezza – Operazione pulizia

Detersione. Una parola che, spesso, le donne dimenticano. Eppure, mattina e sera...
Leggi Tutto

Lascia un commento