Giornata nazionale della Salute della Donna: dal 19 al 25 aprile porte aperte in 180 ospedali con i Bollini Rosa di Fondazione Onda

Visite ed esami strumentali, consulenze telefoniche, eventi e colloqui a distanza, info point, distribuzione di materiale informativo e molte altre attività nell’ambito di diverse aree specialistiche: cardiologia, dermatologia, diabetologia, dietologia e nutrizione, endocrinologia e malattie del metabolismo, geriatria, ginecologia e ostetricia, medicina della riproduzione, neonatologia e patologia neonatale, neurologia, oncologia ginecologica, oncologia medica, pediatria, psichiatria, reumatologia, senologia, urologia e violenza sulla donna. Questi i servizi forniti gratuitamente da Fondazione Onda – Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere che, in occasione della Giornata nazionale della Salute della Donna che si celebra il 22 aprile, organizza la sesta edizione dell’(H)-Open Week dal 19 al 25 aprile. L’iniziativa gode del patrocinio di 22 Società Scientifiche* ed è resa possibile anche grazie al contributo incondizionato di Cristalfarma, Daiichi-Sankyo, Exact Sciences e Prodeco Pharma.

La prevenzione resta un tema centrale Negli ospedali del network Bollini Rosa, che attualmente conta 335 strutture, Onda dedica dunque una settimana alla salute della donna con l’obiettivo di promuovere l’informazione e i servizi per la prevenzione e la cura delle principali patologie femminili. “Si rinnova per la sesta volta l’iniziativa dedicata alla salute delle donne negli ospedali italiani, ancora più preziosa in questo momento di emergenza sanitaria che in verità si prolunga da un anno”, commenta Francesca Merzagora, Presidente di Fondazione Onda. “La prevenzione resta un tema centrale: eppure secondo il terzo Rapporto di Salutequità è in aumento la rinuncia alle cure dei pazienti non-covid-19. E sono soprattutto le donne a rinunciare alle cure, in tal modo evidenziando quanto questa pandemia le abbia colpite sul piano fisico, psichico, professionale e sociale. Le malattie oncologiche, croniche, i servizi dedicati alla gravidanza, sono alcuni esempi di patologie ‘dimenticate’: ci auguriamo che questa settimana alla quale hanno aderito 180 Ospedali con i Bollini Rosa possa offrire la possibilità a tante pazienti di tornare ad occuparsi della loro salute”.

Sono consultabili sul sito www.bollinirosa.it tutti i servizi offerti con indicazioni su date, orari e modalità di prenotazione. È possibile selezionare la Regione e la Provincia di interesse per visualizzare l’elenco degli ospedali che hanno aderito e consultare il tipo di servizio offerto.

Per maggiori informazioni clicca qui

*AMD – Associazione Medici Diabetologi, AOGOI – Associazione Ostetrici Ginecologi Ospedalieri Italiani, Associazione Senonetwork Italia Onlus, SID – Società Italiana di Diabetologia, SIDeMaST – Società Italiana di Dermatologia medica, chirurgica, estetica e delle Malattie Sessualmente Trasmesse, SIE – Società Italiana di Endocrinologia, SIFES e MR – Società Italiana di Fertilità e Sterilità e Medicina della Riproduzione, SIGG – Società Italiana di Gerontologia e Geriatria, SIGITE – Società Italiana Ginecologia Terza Età, SIGO – Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia, SIGOT – Società Italiana di Geriatria Ospedale e Territorio, SIIA – Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa, SIN – Società Italiana di Neurologia, SINPF – Società Italiana di Neuropsicofarmacologia, SINU – Società Italiana di Nutrizione Umana, SIO – Società Italiana dell’Obesità, SIOG – Società Italiana di Oncologia Ginecologica, SIOMMMS – Società Italiana dell’Osteoporosi del Metabolismo Minerale e delle Malattie dello Scheletro, SIP – Società Italiana di Pediatria, SIP – Società Italiana di Psichiatria, SIPREC – Società Italiana per la Prevenzione Cardiovascolare, SIUD – Società Italiana di Urodinamica.

Written By
More from Severina Cantaroni

LA DIETA MEDITERRANEA ALLUNGA LA VITA

Ostuni, in Puglia, è una delle prime località turistiche d’Italia e centro...
Leggi Tutto

Lascia un commento