Fino al 30 settembre a Perugia e Terni diamo “Un calcio al fumo”

Girl kicking a cigarette butt

Si svolge fino al 30 settembre a Perugia e a Terni l’edizione 2017 dell’iniziativa Un calcio al fumo, patrocinata dalla Regione Umbria, dai Comuni di Perugia e Terni, dall’Ordine dei Medici di Perugia, dall’AIPO (Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri), dalle USL Umbria 1 e Umbria 2, promosso da Federfarma Umbria e da Amar (Associazione Malati Apparato Respiratorio), con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, della Fondazione Carit e dell’AIPO, e con la collaborazione di Fondazione Umberto Veronesi. Obiettivo della manifestazione è quello di fornire strumenti utili ad aumentare l’efficacia dell’azione antifumo e mettere in campo una serie di attività di sensibilizzazione e di educazione che si rivolgono ai cittadini fumatori e alle scuole

Calendario delle attività:

Da oggi 25 a venerdì 29 settembre AIR SMART SPIROMETRY: screening e test spirometrici gratuiti presso le farmacie di Perugia e di Terni che aderiranno al percorso.

Sabato 30 settembre convegno ECM Polmoni in fumo, presso il Centro Congressi della Camera di Commercio di Perugia che vedrà la partecipazione di importanti pneumologi ed esperti italiani che relazioneranno non solo sui vari aspetti patologici legati al fumo ma anche sull’aspetto educativo, ambientale e sportivo.

Martedì 26 dalle 15 alle 19 in Piazza della Repubblica, a Terni, attività educational rivolta al mondo dei giovani. Grazie a un grande calcio balilla gonfiabile dove gli “omini” sono persone in carne e ossa, passanti e giocatori delle squadre del Perugia e della Ternana Calcio (prima squadra e Primavera) entreranno nel calcio balilla per disputare una vera partita e per mettersi Tutti in campo per dare un calcio al fumo!

Fondazione Veronesi grazie all’invito di Federfarma Umbria e Amar Onlus Perugia realizzerà due attività della campagna NO smoking be happy:

1) Fino al 29 settembre sarà allestita presso il Centro Servizi Galeazzi, in via Mazzini 9 a Perugia, la Mostra educativa No smoking be happy per le scuole primarie e secondarie. Un viaggio nel corpo umano per identificare i danni che provoca il fumo al corpo umano dalla bocca ai polmoni. Il percorso didattico dura 60 minuti ed è a cura dei divulgatori scientifici della Fondazione Veronesi che si avvalgono di materiale grafico exibit e video

2) Campagna anti-fumo “Spegni l’ultima!” per orientare i fumatori a intraprendere un percorso di disassuefazione. Si tratta dell’installazione gigante di un mozzicone di sigaretta spento che sarà allestito in piazza con la mostra “Cosa succede al corpo umano quando fumi?”. L’iniziativa è volta a sensibilizzare i cittadini sui danni del fumo di sigaretta e i vantaggi di quando si smette invitandoli a fare la spirometria, un semplice esame per scoprire come sta il respiro.

Un ricco programma, dunque, in cui il problema del fumo viene affrontato dal punto di vista scientifico e medico come causa di molteplici e gravi patologie, ma che viene interpretato anche come stimolo, soprattutto per le nuove generazioni, per far valere la propria volontà e ritrovare quella libertà di scelte di vita e di movimenti che l’atto del fumare vanifica.

 

 

Written By
More from Stella Galluppi

‘Uwell’: la tua salute a portata di mano

Da oggi prendersi cura della propria salute e di quella dei propri...
Leggi Tutto

Lascia un commento