Diritto alla prevenzione: nasce la prima clinica odontoiatrica mobile e itinerante

Nasce la prima clinica odontoiatrica mobile e itinerante, che offre un servizio territoriale di prevenzione e prima cura alle categorie più fragili della società, garantendo loro il diritto di ricevere controlli e cure odontoiatriche di emergenza.

 

Screening sanitari odontoiatrici, assistenza essenziale, promozione della salute orale e generale nel campo dei tumori, delle patologie trasmissibili e metaboliche gravi come il diabete, interventi sanitari odontoiatrici in condizioni di emergenza: sono questi alcuni degli interventi e dei servizi che si realizzeranno all’interno dell’unità mobile, cuore pulsante del progetto “Diritto alla Prevenzione”.

Nato dalla volontà di Croce Rossa Italiana, Fondazione ANDI Onlus, Mentadent e alcuni Rotary Club del Distretto 2041 (Distretto metropolitano della Città di Milano), il progetto ha l’obiettivo di garantire anche alle categorie più fragili della società il diritto di ricevere controlli e cure odontoiatriche di base favorendo così la prevenzione, una corretta routine di igiene dentale e intervenendo per evitare numerose patologie del cavo orale e favorire un benessere generale delle persone.

Il progetto vuole raggiungere in primis anziani, bambini, portatori di handicap, persone senza fissa dimora e residenti nei campi profughi che spesso non accedono a controlli e cure odontoiatriche di base per mancanza di mezzi o di disponibilità economica.

L’unità mobile sarà presente sul territorio nazionale, stazionando presso plessi scolastici, RSA, comunità residenziali per bambini in affido e case mamma/bambino, campi profughi, aree territoriali con massiva presenza di migranti o senza dimora in emergenza socio-sanitaria, aree agrarie con presenza di lavoratori stagionali privi di accesso al SSN.

Sei le città italiane interessate dal progetto: Genova, Susa (TO), Milano, Roma, Napoli, Taurianova (RC). In ogni tappa la clinica mobile stazionerà per circa un mese e sarà operativa 6 giorni su 7.

Il servizio prenderà  vita grazie alla stretta collaborazione tra tutte le parti coinvolte:  Croce Rossa Italiana che metterà a disposizione la sua struttura organizzativa e la sua esperienza nel campo della salute e delle situazioni di emergenza, Fondazione ANDI Onlus che opererà attraverso i  suoi medici odontoiatri volontari, presenti su tutto il territorio nazionale, all’interno dell’unità mobile, Rotary che potrà contare sulla solida rete dei suoi volontari come sempre impegnati in azioni umanitarie e Mentadent che da oltre 40 anni si impegna a promuovere la prevenzione e la salute del cavo orale.

“Diritto alla prevenzione significa prendersi cura delle persone attraverso la salute. Perciò la Croce Rossa Italiana aderisce con entusiasmo a questo progetto che va incontro alle fasce più fragili della popolazione e cerca di portare quel valore aggiunto che mira a non escludere nessuno dall’accesso alle cure. La rete che si è costituita attorno a questa iniziativa consentirà di darle la migliore operatività possibile, coniugando l’intervento sanitario e quello sociale che sono due punti fondamentali della nostra azione sui territori grazie al Volontariato e ai nostri Comitati” – dichiara Rosario Valastro, Vicepresidente della Croce Rossa Italiana.

Il nostro impegno come Fondazione ANDI Onlus è costantemente focalizzato sulla riduzione delle disuguaglianze in termini di accesso a prevenzione e cure. Lavoriamo sul territorio, grazie al prezioso supporto dei nostri medici odontoiatri volontari, per portare quella che noi chiamiamo ‘odontoiatria solidale’ alle persone appartenenti a categorie vulnerabili e fragili” – spiega Evangelista Giovanni Mancini, Presidente Fondazione ANDI Onlus – “È per questo che siamo particolarmente orgogliosi di essere parte di questo progetto che siamo certi potrà contribuire a migliorare lo stato di salute di tante persone e a diffondere la cultura della prevenzione”.

Il Rotary, associazione di imprenditori e professionisti presente in tutto il mondo, ha come sua missione principale la promozione e realizzazione di progetti sociali e solidali che hanno una incidenza significativa e tangibile su tutta la popolazione locale” – spiega Tommaso Raschella, Rappresentante Rotary International per il progetto “Diritto alla Prevenzione” – La realizzazione delle clinica mobile odontoiatrica insieme con partner di altissimo livello come Croce Rossa Unilever e ANDI pone le basi per la realizzazione di un “service” capillare a favore di persone fragili che vedrà coinvolti direttamente i rotariani con competenze in campo odontoiatrico”.

Per ulteriori informazioni: www.dirittoallaprevenzione.it

 

Written By
More from Valeria Rossini

ANCHE GLI UOMINI DESIDERANO UN ASPETTO PIÙ GIOVANE SENZA CHIRURGIA

Gli ultimi dati sono una conferma:  l’incremento mondiale del mercato dei prodotti cosmetici...
Leggi Tutto

Lascia un commento