Cibus 2022: il meglio del food made in Italy

Si terrà a Parma, dal 3 al 6 maggio, Cibus 2022, il salone internazionale dell’alimentazione, dedicato agli operatori e ai professionisti del settore agroalimentare. Il meglio del food made in Italy, tra spazi espositivi, iniziative organizzate ad hoc e convegni. Sono attesi più di 60 mila visitatori da tutto il mondo, ma anche più di 3 mila espositori, 500 novità di prodotto e 36 startup. Tra gli argomenti che verranno affrontati nel corso di questa ventunesima edizione di Cibus, il rapporto tra industria e distribuzione, la ristorazione del futuro, il ruolo dei prodotti dop e igp, ma anche il ruolo della filiera agricola per la redditività delle imprese. Per il programma completo:  Cibus.

Ed ecco una carrellata su alcune novità:

Fiorentini Alimentari, leader nel mercato delle gallette e punto di riferimento per i consumatori alla ricerca di snack leggeri, gustosi e sani, lancia a Cibus le nuove Gallette Super Protein, pensate in particolar modo per chi pratica attività fisica o per chi cerca la giusta carica di energia. A base di lenticchie rosse, con ben 24 grammi di proteine su 100 grammi di prodotto, le Gallette Super Protein Fiorentini sono croccanti e ricche di molteplici proprietà nutritive: con tante fibre, a basso contenuto di grassi e di grassi saturi. Come molte delle referenze Fiorentini, queste gallette sono senza glutine e certificate VeganOk, quindi perfette per ogni tipo di alimentazione, come spuntino o accompagnamento ai pasti, prima o dopo l’attività sportiva.

 

 

Sbarcata in Italia a novembre 2021, Natruly, azienda dell’healthy food, propone prodotti composti da ingredienti sani e preparati in modo salutare. Un ventaglio di oltre 40 referenze, in packaging divertenti, moderni e riciclabili, ideate per la colazione, spuntini veloci o per diventare ingredienti di ricette sane. Per la maggior parte sono biologici. Primeggia il burro di arachidi, ritenuto in assoluto il migliore in circolazione, ma anche le creme spalmabili, le proteine e l’avena. Il  cioccolato naturalmente dolce ha un primato assoluto in fatto di innovazione, salubrità e sapidità grazie all’utilizzo della radice di cicoria. Obiettivo concretizzato dopo 3 anni di sperimentazioni.

Oggi la linea di prodotti include: la crema di nocciole e cacao, 4 tipi di tavolette di cioccolato Chocolicius, fondente, al latte, con arancia e zenzero, con lamponi e fave di cacao, 2 varietà di arachidi ricoperte di cioccolato, al fondente e al latte. Con un alto contenuto di fibre, la radice di cicoria ha molti effetti benefici: aiuta il rilassamento e il sonno, favorisce la digestione e il rinnovamento della flora intestinale, abbassa la glicemia, aumenta la sazietà e aiuta perdita di peso.

Come la radice di cicoria, tutti i principali ingredienti che compongono i prodotti firmati Natruly si distinguono per le proprietà benefiche. Qualche esempio? Il cavolo previene l’invecchiamento precoce e migliora il sistema immunitario; nutriente ricco di ferro (più della carne bovina) e calcio (più del latte vaccino), ricco di vitamine A, E, K e minerali come magnesio o potassio; i datteri con la loro carica di potassio contribuiscono alla salute cardiaca; i semi di girasole ricchi di proteine e acidi grassi, forniscono energia a lungo termine per il massimo delle prestazioni.

 

La Finocchiona IGP torna a Cibus per portare tra i padiglioni fieristici il profumo della Toscana più autentica.E il Consorzio della Finocchiona IGP ha inteso raccontare la bellezza e la unicità della sua Regione di origine grazie ad uno stand rinnovato che vuole trasportare i visitatori in un angolo di Toscana: i colori e le atmosfere dello spazio sono stati creati per trasmettere agli ospiti il vero spirito toscano. Inoltre saranno presenti alcuni progetti che il Consorzio ha intrapreso per avvalorare al meglio la produzione tipica regionale accostata all’impareggiabile gusto della Finocchiona.

Grazie alla collaborazione con i Consorzi del Vino Chianti e della Vernaccia di San Gimignano, si potrà potrà gustare La Finocchiona IGP in abbinamento a due delle più iconiche denominazioni toscane. Una collaborazione questa che mira alla valorizzazione delle produzioni geografiche tipiche della Toscana, impegno che vede il Consorzio della Finocchiona IGP in prima linea.

Ma le sorprese a “casa Finocchiona” non finiscono qui: per promuovere il progetto di sostenibilità che il Consorzio ha in essere con la società 3BEE, una delle arnie del progetto “Api Sentinelle” sarà esposta per sensibilizzare gli ospiti verso la cura e l’attenzione riguardo le api: le impollinatrici del finocchietto selvatico, elemento insostituibile per dare alla Finocchiona il suo gusto inconfondibile, e vere e proprie sentinelle dell’ecosistema. La salvaguardia delle api e della biodiversità è uno dei programmi che il Consorzio della Finocchiona IGP ha voluto percorrere per dare il suo contributo alla creazione di uno sviluppo ambientale ecosostenibile e integrato, essenziale per il rispetto e il recupero della produzione tipica regionale e per la custodia e valorizzazione delle tradizioni e del cuore della Toscana.

 

La mortadella Italica Ferrarini, che sarà  presentata a Cibus, è realizzata esclusivamente con materia prima italiana selezionata ed è aromatizzata con lo stesso mix di 21 erbe aromatiche che sono alla base dell’originale ricetta che ha reso il Prosciutto Cotto Ferrarini apprezzato in tutto il mondo.
Il risultato è arrivato selezionando solo tagli nobili del maiale italiano sia nelle parti magre che in quelle grasse, utilizzando l’aglio fresco anziché quello in polvere per conferire al prodotto un profumo più riconoscibile ma, soprattutto, l’impasto viene aromatizzato con lo stesso mix segreto di spezie ed erbe aromatiche utilizzato per la produzione del Prosciutto Cotto.
Un prodotto top di gamma pensato per soddisfare le richieste del mercato che premiano l’altissima qualità e l’artigianalità.
Anche la Mortadella Italica è confezionata in vassoio con almeno il 65% di plastica riciclata, continuando così il percorso verso confezioni più sostenibili per l’ambiente iniziato nel 2021.
E’ buona per tutti: senza glutine, senza proteine del latte e lattosio, estremamente digeribile, e sarà il primo di una serie di prodotti che riporterà sul packaging il logo Spiga barrata, marchio dell’Associazione Italiana Celiachia che guida le persone celiache nella scelta dei prodotti alimentari sicuri e idonei alle specifiche esigenze di un’alimentazione senza glutine: consente un’immediata riconoscibilità nell’ambito dell’offerta del mercato e soprattutto comunica le garanzie di sicurezza assicurate dalle verifiche di AIC.

 

Il Molino di Cesole torna a Parma per Cibus 2022 con uno stand che presenta tutte le anime dell’azienda, per ritornare a vivere e animare le fiere, dopo questi lunghi anni con contatti solo virtuali. Spazio alla pasticceria, alla pizzeria, alla panificazione e alla pasta fresca, ognuna con la sua identità e la sua immagine, grazie al concept come sempre affidato a Vandersande Studio, che ha ideato una versione contemporanea dei classici luoghi italiani, riprendendo il filo del design e sposandolo con l’esigenza di personalizzazione degli spazi. Uno spunto anche visuale e di design per tutti i professionisti che passeranno a trovare i rappresentanti dell’azienda coinvolti in fiera. Qui i visitatori scopriranno le tante referenze che rendono il Molino un partner perfetto per tutti i professionisti di cucina e pasticceria.

Il Cibus 2022 sarà anche l’occasione per presentare live il progetto dedicato alla iGeneration che il Molino ha realizzato nei primi mesi dell’anno e che avrà il suo compimento con la pubblicazione del nuovo magazine “Il Mugnaio”, giunto alla sua nona uscita, che sarà a disposizione dei visitatori dello stand e completamente dedicato ai giovani e alle loro abitudini alimentari.

Written By
More from Stefania Lupi

Pulizia del viso: idratazione e rigenerazione Hydrafacial


Piace a star quali Kate Winslet, Eva Mendes, Beyoncé Knowles, Halle Berry. Ringiovanisce il...
Leggi Tutto

Lascia un commento