BRA Day SICPRE 2021, perché le donne siano Libere di scegliere

Il tumore al seno colpisce 1 donna su 9 nel corso della vita (dati “I numeri del cancro 2019” AIOM, AIRTUM). Nella  maggioranza dei casi, la cura oncologica comporta un intervento chirurgico più o meno importante. “Non tutte le donne sono al corrente di questa possibilità, né del fatto che l’intervento è completamente a carico del Servizio Sanitario Nazionale e quindi avviene senza nessun costo da parte della paziente”, spiega Carlo Magliocca, presidente della Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva-rigenerativa ed Estetica (SICPRE).

“Per illustrare tutto questo, per spiegare le diverse possibilità ricostruttive e a chi rivolgersi, il 20 ottobre, in occasione della giornata internazionale per la consapevolezza della ricostruzione mammaria post-oncologica BRA Day, organizziamo Libera di scegliere un grande evento informativo online a cui possono partecipare tutte le donne”.

In collegamento online, con la moderazione del presidente SICPRE, ci saranno tanti centri di senologia di tutta Italia, da Trieste a Palermo, da Genova a Roma, con tanti esperti a disposizione per sciogliere i dubbi delle donne.

 

“La nostra società scientifica, l’unica ad essere riconosciuta dal Ministero della Salute per la chirurgia plastica, si occupa da sempre di ricostruzione mammaria – dice ancora Magliocca –. È un tema che i nostri soci affrontano quotidianamente nell’insegnamento presso le Scuole di Specializzazione, nell’attività in ospedale e nelle Breast Unit, le unità multidiscplinari per la cura del tumore mammario create in recepimento di una norma europea”.

“La ricostruzione mammaria – spiega Magliocca, anche chirurgo plastico di riferimento della Breast Unit dell’Ospedale Fatebenefratelli di Roma- ci sta particolarmente a cuore per le ricadute estremamente positive che ha sulla donna, in termini di maggior benessere e di miglior recupero fisico e psicologico. Vedersi ‘come prima’ è importante per ritornare alla vita di tutti i giorni nelle migliori condizioni psico-fisiche. La nostra pratica clinica ce lo dimostra ogni giorno”. Nella stragrande maggioranza dei casi, poi, scegliere la ricostruzione mammaria non vuol dire sottoporsi a un altro intervento. “Ogni caso è diverso e bisogna innanzitutto valutare la situazione oncologica della donna, ma di solito l’intervento ricostruttivo avviene nella stessa seduta operatoria di quello oncologico. La donna entra in sala operatoria con un tumore ed esce ricostruita”.

 

BRA Day SICPRE 2021, il programma della giornata

  • Ore 10.30, apertura dei lavori con il presidente SICPRE Carlo Magliocca. Cos’è il BRA Day e cosa sarà il BRA Day SICPRE itinerante, calendario di eventi sulla ricostruzione mammaria che avranno luogo in tutte le città italiane, nei prossimi 12 mesi

  • Ore 10.45, il punto sulla ricostruzione mammaria. Maurizio Nava, socio SICPRE, illustra le ultime novità in ambito ricostruttivo

  • Ore 11.15, la parola ai centri di senologia. Specialisti di tutta Italia rispondono alle domande delle donne sulla ricostruzione mammaria

Per partecipare gratuitamente all’evento è possibile iscriversi alla pagina https://www.ricostruzionedelseno.it/landing-page/

Written By
More from Stefania Lupi

COSA FARE QUANDO LA MALATTIA SI CHIAMA ‘DOLORE’?

Avviare un modello sinergico di presa in carico e riabilitazione della persona...
Leggi Tutto

Lascia un commento