Blue Monday: le mosse giuste per affrontare il giorno più triste dell’anno

Ancora poche ore e….. sarà Blue Monday, il giorno considerato come il più malinconico di tutti i 365 dì dell’anno: come affrontarlo al meglio tra freddo, quarantene e il pensiero dell’estate ancora lontano? La Dottoressa Verena Senn, neurobiologa e responsabile della ricerca sul sonno di Emma – The Sleep Company rivela 5 regole per far fronte alla giornata, spiegando quanto sia cruciale prepararsi in anticipo, fin dalla sera prima, perché un buon riposo notturno incide sull’umore e il benessere mentale del mattino seguente!

Impostare una routine di sonno personale: il modo più efficace per individuare il momento ideale per coricarsi è semplice; basta partire dall’orario della sveglia mattutina e contare 7-9 ore all’indietro. In questo modo, senza stress, ciascuno potrà definire il proprio tempo ottimale di riposo.

Preparare una bevanda rilassante: bere una tazza di tè o un infuso prima di addormentarsi può essere un piccolo gesto da integrare nella propria routine per assicurarsi sonni tranquilli. Tra le bevande più efficaci ci sono quelle con valeriana, camomilla, melissa e passiflora, ma anche a base di lavanda e corteccia di magnolia.

 Concedersi un bagno caldo: coccolarsi in vasca con acqua a temperatura moderata può migliorare la qualità del sonno perché ciò induce un rilassamento fisico e muscolare.

 Leggere un libro: in realtà basteranno poche pagine per accompagnare l’addormentamento; infatti, durante la lettura il cervello lavora sodo e i muscoli degli occhi si stancano in poco tempo.

Creare un ambiente confortevole: rendere la stanza da letto più accogliente con l’aiuto di candele, aromi, spray per cuscini, accessori per la biancheria da letto e cuscini di qualità, aiuta ad addormentarsi bene.

 Secondo la specialista, un sonno notturno rigenerante è basilare per il benessere diurno, ogni giorno, ma soprattutto per affrontare il Blue Monday, con la giusta dose di carica e ottimismo. Infatti, durante la notte il cervello lavora instancabilmente per elaborare le informazioni raccolte, attivando e potenziando il sistema immunitario e producendo ormoni vitali che assicurano – a mente e corpo -l’energia necessaria per essere pronti a vivere appieno il giorno successivo.

Questo è particolarmente importante per gestire le esperienze quotidiane e l’umore oltre a regolare e valutare le emozioni. In questo contesto, il sonno rappresentala la spina dorsale di quella che può essere definita la “resilienza psicologica”. Per questo le persone che dormono a sufficienza sono più equilibrate emotivamente, hanno un umore migliore, sono più calme e mostrano maggior motivazione e impegno.

Diversamente, non dormire abbastanza può causare disturbi a livello psichico, come depressione e ansia, generando un peggioramento della qualità di vita e rendendo spesso più difficile affrontare situazioni di stress e complessità di routine.

“Mentre aumenta il dispendio energetico per affrontare i problemi legati alla salute mentale, specialmente durante questo periodo instabile caratterizzato dalla pandemia in corso, è fondamentale prendersi cura di mente e corpo, iniziando a dormire meglio per assicurare un più dolce risveglio,” commenta la Dottoressa Verena Senn. Per questo,  è basilare fornire un reale contributo al fine di migliorare la vita delle persone, diffondendo la consapevolezza dell’importanza di un buon riposo e suggerendo pratici consigli su come raggiungere un benessere personale effettivo.”

 

 

Written By
More from Valeria Rossini

STRACCETTI VEGGIE Tex Mex: proteine vegetali a tavola

Un piatto facile e veloce, ricco di proteine vegetali.   Lo propone Céréal Bio,...
Leggi Tutto

Lascia un commento