Appuntamento da…..

Colazione, pranzo,  spuntino, happy hour, cena, drink…… a ciascuno il suo. L’importante è scegliere l’indirizzo giusto.

 

Rossopomodoro lancia il nuovo format “La Bottega” e apre in Roma Termini con Grandi Stazioni Retail, rafforzando ancora di più la visibilità del proprio marchio su scala nazionale. La partnership con Grandi Stazioni Retail, iniziata oltre dieci anni fa con le aperture di Rossopomodoro a Milano Centrale e a Venezia Santa Lucia, si è consolidata anche con le ultime aperture a Torino Porta Nuova e a Bologna Stazione Centrale.

Per questa ultima e importante apertura a Roma Termini Rossopomodoro lancia il nuovo format “Rossopomodoro La Bottega” con un forno a vista per la pizza napoletana, margherita, marinara, capricciosa e tante altre, a cui lavorano pizzaioli di scuola napoletana, e un banco con grandi vetrine ricche di golosità della gastronomia e dello street food partenopeo, per un consumo veloce,  ma sempre di qualità, perché l’eccellenza degli ingredienti anche per questo format è la regola di Rossopomodoro e la chiave del suo successo in Italia e nel mondo.

Un angolo tutto napoletano al centro di Roma, Rossopomodoro “La Bottega”  evoca ed enfatizza l’aspetto tipicamente conviviale della cultura partenopea. Uno spazio che richiama nell’immaginario del viaggiatore i valori del luogo: il patrimonio gastronomico, quello architettonico e culturale, la bellezza della città stessa, la tipica accoglienza e il carattere conviviale dei napoletani, da oggi disponibile anche nella stazione più importante d’Italia.

Il grande valore di questo concept, che nasce dall’esperienza ultra ventennale di Rossopomodoro, è nella sua capacità di offrire – in stazione così come nei centri città e nei centri commerciali – l’emozione di sentirsi a Napoli, nella vera e autentica atmosfera della città e di gustare la qualità della Pizza e della gastronomia napoletana.

L’area di somministrazione, ben visibile dai diversi flussi, si presenta come protagonista assoluta di questo scenario. Dalla pizza ai prodotti tipici della tradizione di Rossopomodoro, sono tante Ele eccellenze che attirano i passanti e viaggiatori in uno spazio in prima linea, caldo, familiare, gustoso e accogliente.

L’offerta inizia sin dal mattino presto, con la colazione: sfogliatelle, croissant (anche integrali), pasticciotti e altri classici della tradizione a partire dalle ore 6.00, con la possibilità di scegliere anche alcune proposte vegane. Non manca la piccola pasticceria all’italiana e anche i famosi babà, da accompagnare al caffè, centrifughe o spremute.

Rossopomodoro Roma Termini 

www.rossopomodoro.it        

 

****

 

Lo storico “gelato di latte” Biraghi presente anche quest’anno a Torino nel negozio di piazza San Carlo.

Realizzato con il latte fresco raccolto esclusivamente dalle aziende agricole delle Province di Cuneo e Torino, questo storico gelato viene infatti prodotto fresco ogni ora utilizzando solamente tre semplici ingredienti: latte, panna e zucchero. Non contiene emulsionanti, aromi e stabilizzanti ed è disponibile sia in cono che in coppetta.

Il gelato di Biraghi ha una storia di oltre settant’anni: a partire dagli anni Cinquanta inizia la distribuzione del cosiddetto “gelato di latte” con una ricetta originale nello Spaccio Freschi dell’Azienda di Cavallermaggiore, ancora oggi meta di gite domenicali e da sempre tappa obbligata per i torinesi che si recano in vacanza in Liguria.

Negozio Biraghi 

Piazza San Carlo – Torino 

https://www.biraghiacasa.it/it/

 

*****

Gianluca Vella, lo chef dell’impasto, presenta la sua nuova avventura, il restyling del locale Fermento 1889 nel cuore più cool di Firenze, in Borgo San Frediano. L’obbiettivo è far scoprire ai suoi concittadini e ai turisti la sua pizza gourmet: croccante e soffice al tempo stesso, leggera come una nuvola, sorprendente nell’abbinamento dei suoi topping.

La pizza gourmet by Gianluca Vella ha una storia tutta italiana, che inizia in una deliziosa mansarda adibita ad Home Restaurant, in provincia di Firenze. Dopo anni di ricerca trascorsi a sperimentare soluzioni innovative, Gianluca Vella crea un blend unico, la cui ricetta è ancora segreta, che dà vita ad una nuova pizza dalla consistenza unica, a metà tra una pizza verace napoletana e una pizza in pala.

Una ricerca spasmodica per la qualità degli ingredienti del topping e i loro abbinamenti porta Gianluca alla creazione di pizze che sono vere proprie #fermentoexperience e all’apertura nel 2017 a Firenze del locale Fermento 1889 che diventa subito un punto di riferimento a San Frediano.

Nel 2019 Gianluca Vella viene convocato dalla AVPN (Associazione Verace Pizza Napoletana) per rappresentare l’Italia alle “Olimpiadi della Vera Pizza Napoletana”. Qui guadagna l’oro nella disciplina della Pizza Gourmet.

A 5 anni di distanza dagli esordi  Fermento 1889 si ingrandisce e trasforma, sposando un look raffinato ma intimo, dove la postazione di Gianluca diventata un palcoscenico in piena vista in cui è possibile osservare tutte le fasi della preparazione.

Il locale, che nei colori e nel design ricorda i cinema del primo novecento, si sviluppa a partire dal bancone della lavorazione, dove campeggia luminosa la sua firma.

Da questa postazione tutte le sere Gianluca Vella si esibisce in una performance di arte bianca unica e ogni volta diversa: il pubblico non solo può assistere a tutte le fasi più delicate delle sue creazioni ma è direttamente coinvolto in un’esperienza multisensoriale che coinvolge vista, udito, olfatto, gusto.

La qualità degli ingredienti, l’abbinamento dei gusti per i topping (mai troppi) sono poi l’asso nella manica per lo sviluppo di ricette incredibili. Tra queste, oltre alle classiche, ecco alcune delle preferite dello Chef

  • “Fiore del Cantabrico”: con mozzarella fiordilatte, fiori di zucca freschi, stracciatella, acciughe del Cantabrico, origano di Pantelleria
  • “Oro” datterini gialli del Vesuvio, mozzarella fiordilatte, stracciatella, acciughe del Cantabrico, origano di Pantelleria,
  • “Cenerentola”: crema di zucca, mozzarella fiordilattte, porchetta arrosto, granella di pistacchio di Bronte
  • “Al contadino non far sapere”: mozzarella fiordilatte, pere, gorgonzola piccante
  • “Mortadella e Bufala”: pala (schiacciata di forma “allungata”) con mortadella Bologna IGP, mozzarella di bufala, granella di pistacchio
  • “Salame 2° Atto”: pomodoro San Marzano D.O.P., salame piccante, ‘nduja di Spilinga, origano di Pantelleria

Fermento 1889 

Borgo san Frediano – Firenze 

www.gianlucavella.it

Written By
More from Stefania Lupi

La nuova Spa delle Terme Preistoriche, ispirazione olistica di benessere

La storia millenaria percorsa dalle acque termali che sgorgano ai piedi dei...
Leggi Tutto

Lascia un commento