Abbvie: potenziata la produzione farmaceutica made in Italy e svolta “green”

Un bell’esempio di produzione d’eccellenza farmaceutica made in Italy . La multinazionale biofarmaceutica americana Abbvie potenzia lo stabilimento di Campoverde di Aprilia (Latina) anche per supportare l’arrivo sul mercato di nuovi farmaci per il trattamento di alcune malattie croniche infiammatorie autoimmuni, tra cui artrite reumatoide e psoriasi.

Per le nuove linee produttive, il colosso dispone di un’ impianto chimico più grande e un sito industriale che in questi anni è diventato sempre più “green”.  Un modello, dunque, se si pens ache nonostante un aumento della produzione,  l’azienda ha realizzato un abbattimento di oltre il 50% dell’utilizzo dell’acqua di falda, l’autoproduzione di circa il 90% del fabbisogno di energia, zero rifiuti inviati in discarica e oltre l’85% destinato al riciclo.

Ma è nel campo della produzione dei farmaci che l’azienda ha investito moltissimo negli ultimi anni.  In particolare, ha puntato l’attenzione particolare sull’immunologia, consolidando l’esperienza già maturata nella ricerca, sviluppo e produzione di un anticorpo monoclonale per il trattamento delle malattie croniche infiammatorie immuno-mediate.

 

Tutto questo nel contesto di una produzione che rappresenta la terza industria del Paese e incide per il 10,7% sul Pil. Il comparto farmaceutico, infatti, genera 32 miliardi di valore e una crescita del 22% in 10 anni, la più alta in Italia. Un settore primo in Europa per export e che dà lavoro ad oltre 66mila addetti, di cui il 90% laureati e diplomati, con una crescita di circa 7mila posti qualificati l’anno.

Secondo un’analisi condotta da Doxapharma, l’industria farmaceutica piace sempre di più agli italiani grazie a ricerca, innovazione, welfare e investimenti. Le imprese del farmaco hanno raggiunto nel 2019 un punteggio di 73,8 su 100 (nel 2017 era di 72,2). Una crescita che vedrebbe il comparto subito dopo quelli dei prodotti per ragazzi (79,6), dell’elettronica (78,7),  dell’automotive (77,2), della grande distribuzione organizzata (76,3) e del digitale (75,7).

Tags from the story
,
Written By
More from Stefania Lupi

AÇAI DAY E CUPUAÇU DAY: risposte immediate per lo sport

Un cucchiaio di Açai Day o Cupuaçu Day nella propria bottiglia d’acqua...
Leggi Tutto

Lascia un commento