Mascherine, guanti e altri dispositivi di protezione: SOS pelle

In questo periodo abbiamo visto spesso le immagini di medici e infermieri con i volti stanchi, segnati da ore e ore passate in corsia ad assistere i pazienti affetti da Covid-19. Volti che, nonostante la stanchezza e lo stress, sorridono e vanno avanti con grande forza. Ma anche se non si lamentano, è sotto gli occhi di tutti che l’utilizzo in modo continuativo dei dispositivi di protezione individuale (DPI)  può compromettere l’integrità della barriera cutanea.

 

Le zone maggiormente colpite da alterazioni cutanee dovute all’utilizzo continuativo dei DPI sono:

  1. PONTE NASALE, GUANCE, FRONTE a causa dell’utilizzo di mascherine ed occhiali protettivi
  2. MANI, a seguito di lavaggi frequenti ed utilizzo continuativo dei guanti
  3. il CORPO, di persone che devono utilizzare tute e pedule ospedaliere. 

I  dispositivi di sicurezza utilizzati per la protezione delle vie aeree, applicate strettamente a contatto con la cute possono causare: 

• Lesioni da pressione, eritema, arrossamenti, dermatite acuta e cronica 

• Macerazione cutanea, secchezza, prurito e desquamazione, aggravamento delle patologie cutanee preesistenti

Mentre l’uso dei guanti a lungo termine per la protezione da superfici contaminate può portare ad eccessiva sudorazione cutanea causando:

  • Macerazione del corneo disgiunto ( lo strato corneo superficiale, in cui si verifica il processo di desquamazione) e predisposizione alle micosi (note anche come funghi della pelle).
  • una volta rimossi i guanti, la pelle con macerazione è seguita da secchezza e desquamazioni, prurito, arrossamenti

Con la pandemia di COVID-19 è arrivata l’indicazione delle organizzazioni sanitarie e dall’OMS di lavare frequentemente le mani, con insistenza e per tempi più lunghi del normale. Nell’impossibilità pratica di procedere a molteplici lavaggi, le raccomandazioni sono di utilizzare un gel antimicrobico ad alto contenuto di alcool isopropilico o etilico, che può determinare secchezza da media ad elevata (xerosi), arrossamenti, prurito, desquamazioni e sviluppo di fissurazioni cutanee, soprattutto a livello delle articolazioni delle dita. 

Le tute protettive, infine,  vengono utilizzate dal personale sanitario per molte ore al giorno, come protezione contro liquidi, polveri, agenti chimici e particelle aeree: l’ambiente caldo-umido e il mancato contatto con aria esterna causano macerazione cutanea, secchezza, prurito e desquamazione e aggravamento delle patologie cutanee preesistenti.

 

Per venire incontro alle esigenze del personale sanitario, ma anche dei cittadini che devono proteggersi dal contagio, Dermophisiologique ha studiato una risposta efficace nella prevenzione dei danni cutanei da DPI.

La linea LENADERMA , composta da tre prodotti, è specifica per il trattamento delle alterazioni cutanee determinate dalla dermatite atopica, che però sono alterazioni comuni a quelle che si verificano a seguito di danno da DPI.

I prodotti sono dermatologicamente testati, PEG free, paraben free, nickel tested e paraben free fragrance. LA LINEA E’ DISPONIBILE SOLO PER IL PERIODO LEGATO ALL’EMERGENZA COVID-19.

 

 


CREMA LENITIVA BARRIERA VISO-CORPO in vitro test

Emulsione a rapido assorbimento, ideale per l’applicazione su pelle irritata o sensibilizzata di Viso e Corpo, grazie ad ingredienti lenitivi e ristrutturanti contrasta arrossamenti ed irritazioni e rafforza la barriera cutanea, rallentando la perdita di acqua trans-epidermica (TEWL). Indicata in caso di pelle iper-reattiva, prevenzione di eritemi e dermatiti da contatto su viso e mani per uso di DPI (mascherine e guanti), pelle caratterizzata da secchezza con infiammazione per lavaggi frequenti. E’ utilizzabile anche su viso e mani prima e dopo aver indossato DPI per mantenere la pelle morbida e idratata e in caso di pelle gonfia ed arrossata con applicazione ad impacco. (49,00 euro)

 

CREMA RIPARATRICE ZONE DESQUAMATE 

Emulsione dalle proprietà idratanti adatta a tutte le zone del corpo con desquamazione e secchezza. La sua formula dall’azione rigenerante e leggermente esfoliante, favorisce il rinnovo epidermico garantendo il riequilibrio delle pelli ispessite senza creare fastidi quali bruciori ed irritazioni. Indicata in caso di: pelle con placche e zone desquamate; sulle mani per ripristinare la barriera ed idratare la cute dopo ogni lavaggio o utilizzo dei guanti, su cute estremamente secca per prevenire lo sviluppo di fissurazioni e come trattamento ad impacco su unghie e dorso della mano, in caso di xerosi e prurito. (19,00 eur0)

 

DETERGENTE FISIOLOGICO VISO-CORPO pH 5.5

Emulsione fluida priva di saponi, non schiumogena, indicata per la detersione quotidiana della pelle iper-reattiva e a tendenza atopica.  Deterge la cute mediante l’utilizzo di sostanze grasse “sebosimili” per rimuovere solo i lipidi in eccesso sulla superficie cutanea e lo sporco. Indicata in caso di: pelle sensibile ed iper-reattiva, pelle di viso e corpo per prevenire lo sviluppo di eritemi da sfregamento a seguito di utilizzo continuativo dei DPI, pelle con secchezza moderata o xerosi, pelle con irritazioni cutanee e desquamazione. (29,00 euro)

 

Credit : Immagini @FNOPI (medico e infermiera) 

Written By
More from Stefania Lupi

Notizia positiva per le donne con tumore al seno metastatico con mutazione BRCA

Si stima che ogni anno, in Italia, circa 50.000 donne ricevano una...
Leggi Tutto

Lascia un commento