Appuntamento da…..

mise en place della tavola Zwilling Group

A casa o fuori porta? L’importante è festeggiare la Pasqua in compagnia. Con il buon cibo a fare da contorno. Ecco qualche idea con una  selezione di ristoranti in giro per l’Italia. 

 

Il tradizionale pranzo di Pasqua proposto dal Molino Stucky di Venezia è al Ristorante Bacaromi che trae ispirazione dai bacari veneziani. Per l’occasione, l’Executive Chef Ivan Fargnoli ha creato alcuni piatti speciali, da assaporare in un percorso declinato tra i sapori della tradizione veneziana e i piatti tipici pasquali. Si parte dal Carpaccio di tonno affumicato, grue di cioccolato e kimchi di verza, per proseguire con il Risotto ai piselli e nero di seppia, con le Costolette d’agnello, con carotine e topinambur saltato e salsa alla Lavanda e si conclude con un intramontabile classico: la Colomba pasquale preparata dai maestri pasticceri dell’Hilton Molino Stucky e servita con le classiche salse alla vaniglia e al cioccolato.

Lo Skyline Rooftop Bar, da cui si gode un ineguagliabile panorama su tutta la laguna, offre lo spettacolo del mutare dei colori del cielo veneziano con il trascorrere delle ore, e propone ai suoi ospiti, oltre alle consuete specialità di mixology creativa, il cocktail speciale per queste festività: il White Rabbit, un sapiente mix di Stucky Gin con amaretto, panna, albume d’uovo, lemon curd ed estratto di vaniglia.

 

 

 

 

Domenica 31 Marzo all’Aleph Rome Hotel si potrà festeggiare in allegria con lo speciale Brunch di Pasqua, una vera e propria esplosione di gusto con le pietanze tradizionali pasquali romane e napoletane, declinate dall’Executive Chef Carmine Buonanno in chiave moderna con il suo inconfondibile tocco creativo. Un buffet che vedrà protagonisti i piatti della tradizione: dall’abbacchio alla vignarola ai  carciofi alla romana,  dalle lasagne ai  timballi e per finire i dolci pasquali, tra cui l’immancabile pastiera, la colomba e tante uova di Pasqua.

Per la cena, sia nel giorno di Pasqua che nel lunedì di Pasquetta l’appuntamento è con Le Petit Chef & Family, la formula che propone una vera e propria esperienza culinaria e di intrattenimento, che, grazie alla tecnica del videomapping, farà divertire l’ospite con un nuovissimo spettacolo audiovisivo e immersivo proiettato direttamente sul proprio tavolo. Il menu, che segna lo scandire delle stagioni, inizia con il  primaverile Gamberi con pasta kataifi, coulis di piselli profumato al limone, salsa yogurt, erbette e caviale, per proseguire con l’estivo Farfalle ripiene di burrata, pomodori confit, king crab, erba cipollina, mais bruciato e bottarga, e continuare con l’autunno e l’inverno con la Costata di manzo dry aged su purea di zucca, verdure baby arrostite e sugo di carne e il Brownie al cioccolato con gelato alla vaniglia, salsa al caramello e marshmallow. Per finire, un trionfo di Dolci Pasquali.

Il lunedì di Pasqua è per tradizione dedicato alla scampagnata, che all’Aleph Rome Hotel è un elegante pic nic da godere all’aria aperta in uno dei parchi che rendono Roma la città più verde d’Europa. Gustosissime pietanze – tra cui il casatiello, la selezione di salumi, la torta al formaggio, e poi ancora la pastiera e la torta di  ricotta e visciole- per vivere una Pasquetta all’insegna della natura.

 

 

 

 

 

 

 

Ristorante a due passi dal Duomo di Milano di proprietà della famiglia Nannini, Valentino Vintage Restaurant affida la sua cucina  allo chef Antonio Mundo che propone piatti  dalla forte impronta mediterranea e ad alta sostenibilità. Il menù di Pasqua propone Carpaccio di manzo con insalatiera di spinacino, lamponi, jus di prugne crema e crumble di nocciole, Pici al ragù di agnello battuto al coltello su crema di porcini e fonduta di Castelmagno, Guancetta di maialino brasata, con il suo jus su letto di purè Robuchon, Mix di dolci senesi (cantucci ricciarelli e panforte).

 

A pochi passi dalle antiche mura di Perugia, Ada Gourmet è un ristorante elegante e contemporaneo guidato dalla chef Ada Stifani. La cucina si contraddistingue per l’utilizzo di tecniche di rimando internazionale senza però perdere una forte identità territoriale, con un’attenzione particolare ai sapori del Salento. Ada Stifani è al momento l’unica donna chef umbra detentrice di una Stella Michelin. Per festeggiare la Pasqua si comincia con Uovo, piselli, caprino, carciofi, Quaglia, ricci di mare, alchechengi e si prosegue con Bottoni, jus vegetale, carciofi, tartufo , Umbricelli, barbabietola, midollo, asparagi, Agnello,Lampacioni , Ciaramicola a modo mio e infine Piccola pasticceria.

 

Attico sul Mare è il Ristorante che si affaccia direttamente sul mare dal Palazzo Kursaal a Grottammare (AP).
Il locale è guidato dai fratelli Sara e Simone Marconi ed offre una cucina con una proposta ben riconoscibile che spazia tra contemporaneità e tradizione. Ingredienti di terra e di mare sono abilmente trattati dallo chef Tommaso Melzi e dalla sua brigata. Il menù di mare per Pasqua prevede due alternative: 

Aperitivo di benvenuto
Carpaccio di ricciola affumicato, arancio, salsa d’ostrica e pane alle erbe
Seppia scottata, quintoquarto di mare e misticanza
Paccheri Baldoni con frutti di mare cotti alla brace
Rombo, ciccioli di rombo e cavolo nero
La nostra idea del tiramisù al caffè del marinaio
Coccola finale

Aperitivo di benvenuto
Carpaccio di scottona, puntarelle e senape
L’anatra nel sottobosco
Tortellini ciauscolo, verza e mela rosa dei Sibillini
Lo spezzatino d’agnello alla vecchia maniera
La nostra idea del tiramisù al caffè del marinaio
Coccola finale

 

Pizza anche a Pasqua? Certamente si! Un’atmosfera unica caratterizza la pizzeria Cittadella Parma. Un locale che, situato in prossimità dell’antica fortificazione della città, offre pizze contemporanee con ingredienti a km0, tipici del territorio parmense. La pizza proposta per la Pasqua record ai colori della primavera: Prima-Vera Pasqua, caratterizzata da un innovativo in pasto creato con un mix di grani antichi lavorati con lievito madre.

La mozzarella Fiordilatte Latteria Sorrentina è la base su cui si posizionano fiori di zucca, alici in salsa piccante Rizzoli, crosta dorata di Parmigiano Reggiano del caseificio Bertinelli. Accompagna il Miele al tartufo dei colli di Parma di Tartufarm. A completamento della pizza sono aggiunti fiori eduli, peperoncini dolci e foglie di basilico fresco, amalgamati con un filo d’olio d’oliva.

 

È un menu che racconta la nuova anima gastronomica di Tenuta de l’Annunziata di Uggiate Trevano (CO) quello pensato per il pranzo di Pasqua al Ristorante Quercus dallo Chef Domenico Ruberto, nuovo Gastronomy Director del Natural Relais. Un’esperienza di gusto volta a valorizzare le materie prime del territorio e i prodotti di stagione, rileggendo in chiave contemporanea alcuni tra i piatti più classici delle festività pasquali attraverso abbinamenti originali che creano nuove armonie di sapori.

Ad aprire il pranzo due antipasti : Salmerino alpino, panna acida, chimichurri e mela verde, dove la delicatezza del pregiato pesce di lago, ingrediente caratteristico di questa zona ricca di specchi d’acqua dolce, viene esaltata dall’equilibrato contrasto con la sapidità aromatica del chimichurri, la nota pungente della panna acida e l’aspra freschezza della mela verde. Segue un omaggio a un abbinamento classico della cucina pasquale, ovvero Uovo, asparagi e tartufo, esplosione di gusto e profumi primaverili. Non c’è festa senza una pasta ripiena, interpretata da Chef Ruberto attraverso un gioco di sapori e consistenze nei suoi Tortelli di pasta fresca cacio e pepe, gamberi di fiume e la sua bisque, con la saporosa cremosità del pecorino accesa dal pepe nero, che ben si sposa con l’elegante delicatezza dei crostacei. La migliore materia prima locale trova il massimo dell’esaltazione nel secondo piatto, la Trilogia di agnello, dove la succulenta carne simbolo della Pasqua viene proposta in tre diverse cotture per esaltarne ogni sfumatura, e accompagnata da un tripudio di ortaggi a chilometro zero: carota barbecue, cavolfiore, agretti e salsa alle nocciole tostate. Il pranzo si conclude con un dessert fresco e aromatico, Pistacchio, arancia, yogurt e zafferano, seguito dalla classica Colomba pasquale.

Written By
More from Stefania Lupi

Le novità da portare in tavola e…..non solo!

Ortofrutta di ottima qualità direttamente a domicilio; un panettone d’estate alle amarene...
Leggi Tutto

Lascia un commento