I treni della Neve: Trenord e Snowit insieme per un turismo green

Voglia di montagna? Voglia di viaggiare comodi e anche in modo sostenibile? Detto, fatto. Per il secondo anno, Trenord e Snowit si uniscono per garantire un turismo invernale più green e conveniente grazie ai “Treni della neve”, proposti dall’azienda ferroviaria lombarda insieme alla piattaforma digitale che integra tutti i servizi per un’esperienza sulla neve

Per l’inverno 2023/24, l’offerta treno+navetta+skipass che prevedeva itinerari per i comprensori di Aprica&Corteno e Valmalenco si è arricchita di tre nuove destinazioni – Madesimo, Piani di Bobbio, Domobianca – con l’obiettivo di incoraggiare la scelta di un turismo senz’auto anche in inverno.

Una buona idea, stando ai dati: da dicembre già oltre 1700 clienti hanno raggiunto con i “Treni della neve” le piste di Aprica&Corteno, Valmalenco e Madesimo. Dallo scorso 15 gennaio è in vendita il biglietto per i Piani di Bobbio; da oggi è acquistabile anche quello per Domobianca.

Il primo motivo a spingere la scelta dei “Treni della neve” è la convenienza: i ticket integrati consentono un risparmio sui costi di transfer e skipass giornaliero o per due giorni. Apprezzata dai clienti è anche la comodità del biglietto, che con un solo click consente di acquistare i servizi di trasporto e altri servizi necessari ad una giornata sulla neve. Il voto dei clienti ai “Treni della neve” è 4,5 su 5.

«Il rinnovo della collaborazione con Snowit ha l’obiettivo di offrire ai clienti in un’unica soluzione di acquisto tutto quello di cui hanno bisogno per un’esperienza unica sulla neve, da Milano Centrale alle piste da sci, arrivando fino al noleggio dell’attrezzatura – – ha commentato Leonardo Cesarini, Direttore Commerciale di Trenord – Se vogliamo un futuro più sostenibile, la scelta del treno, e del mezzo pubblico in generale, deve diventare la prima opzione anche per gli spostamenti per il turismo. Per diffondere sempre più questa cultura, quest’anno abbiamo dato il via a una campagna di comunicazione diretta principalmente ai giovani, per invitarli a trascorrere una giornata sugli sci senz’auto».

 Riccardo Maggioni, co-fondatore e Direttore Generale di Snowit, ha dichiarato: «Crediamo molto nello sviluppo dell’utilizzo del treno per raggiungere le destinazioni turistiche durante il fine settimana, pratica già ben diffusa all’estero e che offre molteplici vantaggi, prima di tutto in termini di sostenibilità ambientale, ma anche di convenienza e di praticità, sollevando l’utente da questioni come la ricerca del parcheggio o le code per il rientro in città. Per questo siamo molto soddisfatti della collaborazione con Trenord, già rodata lo scorso anno e ulteriormente sviluppata per questa stagione con l’aggiunta di nuove destinazioni; crediamo poi che i servizi complementari in vendita su Snowit costituiscano un grande valore aggiunto per il cliente».

Le destinazioni dei “Treni della neve”

I biglietti integrati treno+navetta+skipass portano i viaggiatori senz’auto fino ai comprensori sciistici lombardi, per una o due giornate sugli sci. Queste proposte si possono acquistare sulla piattaforma Snowit, e sono personalizzabili con l’aggiunta di altri servizi.

Sul sito trenord.it sono già in vendita dal mese di dicembre i prodotti per gli impianti di Aprica&Corteno, Valmalenco, Madesimo. Dal 15 gennaio ha preso il via la vendita dei biglietti per i Piani di Bobbio; da oggi di quelli per Domobianca.

Aprica&Corteno

Il biglietto integrato per Aprica&Corteno comprende il viaggio andata e ritorno in treno da qualsiasi stazione della Lombardia a Tresenda-Aprica-Teglio, sulla linea Milano-Lecco-Sondrio-Tirano, il percorso in navetta fino agli impianti sciistici di Aprica, e lo skipass. È possibile scegliere fra il biglietto singolo giornaliero a 60 euro e quello bigiornaliero a 88 euro; in alternativa, è disponibile un pacchetto adulto+ragazzo (di età compresa tra i 4 e i 13 anni) a 105 euro per un giorno e 161 euro per due giorni.

Valmalenco

Anche chi vuole sciare in Valmalenco ha quattro opzioni: il biglietto singolo giornaliero a 60 euro, quello bigiornaliero a 88 euro, il biglietto adulto+ragazzo giornaliero a 105 euro e quello bigiornaliero a 161 euro. Chi non scia e ama passeggiare nella neve può invece optare per un pacchetto dedicato, a 60 euro, che comprende il viaggio andata e ritorno in treno fino a Sondrio (linea Milano-Lecco-Sondrio-Tirano), l’itinerario in navetta, il biglietto per la Snow Eagle, la più grande funivia d’Europa, e il noleggio di ciaspole.

Madesimo

Novità di questa stagione, la proposta per Madesimo, in Valchiavenna, comprende il viaggio in treno da tutta la Lombardia a Chiavenna, lo shuttle per gli impianti e lo skipass giornaliero. Due i biglietti disponibili: il biglietto giornaliero singolo, al costo di 60 euro, e quello adulto+ragazzo, al costo di 105 euro. L’offerta è valida solo la domenica e i festivi. La stazione di Chiavenna è servita dalla linea Colico-Chiavenna. Si raggiunge da Milano con la linea Milano-Lecco-Sondrio-Tirano, che ferma a Colico.

Piani di Bobbio

Il nuovo biglietto, in vendita dal 15 gennaio, comprende al costo di 49 euro il viaggio andata/ritorno da tutta la Lombardia a Lecco – raggiunta dalle linee Milano-Lecco-Sondrio-Tirano, S8 Milano-Carnate-Lecco, S7 Milano-Molteno-Lecco, Como-Lecco, Lecco-Bergamo – la navetta dalla stazione al Piazzale della Cabinovia di Barzio e lo skipass giornaliero per l’accesso agli impianti. Il biglietto si può utilizzare nei soli giorni feriali.

Domobianca

Sono disponibili da oggi, 18 gennaio, i biglietti integrati per raggiungere in treno da tutta la Lombardia la stazione di Domodossola, raggiunta dalla direttrice Milano-Gallarate-Arona-Domodossola, salire a bordo di uno shuttle diretto agli impianti di Domobianca e godersi una giornata sugli sci con uno skipass giornaliero.È possibile acquistare il ticket per un giorno feriale al prezzo di 43 euro e per un giorno festivo al prezzo di 49 euro

 

Tutti i dettagli sugli itinerari dei “Treni della neve” sono disponibili sul sito Trenord, sulla pagina dedicata alle “Gite in Treno” https://www.trenord.it/giteintreno/.

 

Written By
More from Stefania Lupi

MIGLIAIA DI CARDIOPATICI A RISCHIO perché NON RICONOSCIUTI DAL SISTEMA SANITARIO

  In Italia sono circa un milione le persone che hanno bisogno...
Leggi Tutto

Lascia un commento