Sbocciano le rose nella Grecia Salentina

Camminare scalzi sui prati morbidi come velluto e perdere lo sguardo nelle distese di terra rossa… ammirare le rose e inebriarsi del loro profumo intenso. Chiudere gli occhi, vivere il tempo lento e respirare i profumi delle rose e delle essenze mediterranee che si diffondono nell’aria.

La primavera è esplosa in tutta la sua bellezza. E il prato inglese è così curato da essere velluto sotto i piedi, in questa grandi distese di verde che si estendono per ettari ed ettari tutta la Masseria Chicco Rizzo a Sternati, nel Salento, dove si coltivano ulivi e ortaggi con tecnica bio.  (www.masseriachiccorizzo.it) .

L’energia positiva della pietra, lasciata a vista, che caratterizza i cortili e le camere, la bellezza della Natura sono infatti un toccasana per chi ha bisogno rilassarsi.

Da Masseria Chicco Rizzo, anche solo con le bici, è possibile esplorare i vicini borghi del Salento: Martignano, Sternatia, Calimera, che, con le loro chiese e i centri storici sembrano ricamati nella pietra.

La Masseria, riconosciuta anche Masseria Didattica dalla Regione Puglia, si trova infatti nel cuore della Grecìa Salentina, l’isola linguistica dove si parla ancora il greco antico di derivazione omerica. Lecce, capoluogo del Salento è ad appena 13 chilometri e le meravigliose spiagge di Gallipoli sullo Jonio e di Torre dell’Orso, Otranto, San Foca, Roca Vecchia con la Grotta della Poesia e i Faraglioni di Sant’Andrea sull’Adriatico sono rispettivamente a 20 e a 15 chilometri.

Ogni angolo è curato  sin nei minimi dettagli. Le diciotto camere, arredate in stile country e minimal, si affacciano sull’antica corte dove si erge in tutta il suo splendore il pozzo, usato anticamente anche per far bere gli animali. Poco distante ecco la splendida e ampia piscina riparata dai venti da un muretto di cinta.

Masseria Chicco Rizzo, che risale al 1.700, è per la sua stessa storia vocata all’ospitalità: era infatti un’antica stazione di posta, che si trovava sulla via dell’olio. Dai frantoi ipogei partivano i carichi di olio lampante, che venivano imbarcati dal porto di Gallipoli per illuminare le vie e le piazze delle più grandi capitali europee, Londra, Parigi, Mosca. E così la masseria dava refrigerio agli animali e agli uomini, ospitandoli per qualche ora o per una notte intera, prima che facesse alba.

Oggi, di proprietà della famiglia Carcagnì, Masseria Chicco Rizzo offre soggiorni esclusivi ed esperienze memorabili a viaggiatori, colti e curiosi, desiderosi di scoprire la vera anima del Salento, a contatto con l’energia positiva della pietra e della Natura.

Masseria Chicco Rizzo è anche un’elegante location per cerimonie, eventi, matrimoni e per convegni, grazie alla sua ampia sala attrezzata di tutto punto con video proiettore e collegamento wi fi ultra veloce.

Su prenotazione, il ristorante è aperto agli esterni e offre solo prodotti tipici e ortaggi biologici di stagione coltivati a chilometro zero. Anzi… a metro zero.

https://www.facebook.com/620441691475750/videos/3195368937448869

https://youtu.be/P2Y-Jdxfurs

Written By
More from Valeria Rossini

Tierra: la nuova collezione ispirata alla natura

Tierra non è solo una nuova collezione tableware ma è una rivoluzione...
Leggi Tutto

Lascia un commento