Viaggiare fa davvero bene alla salute

aircraft-862216_960_720

Sapevate che uno dei modi migliori per conquistare la tanto agognata felicità è viaggiare? Nella società caotica e consumistica in cui viviamo oggi, si può facilmente perdere di vista ciò che realmente conta, ovvero le esperienze che realmente ci rendono felici. Non fate l’errore di credere che la serenità sia legata al possesso dei beni materiali come i moderni dispositivi mobili ad esempio, perché così non è: una volta ottenuti, i beni materiali possono garantirci solamente una felicità effimera che svanirà dopo pochissimo tempo.

Ciò che invece non può svanire è l’esperienza, l’avventura o il viaggio e tutto ciò che portano con sé: persone, luoghi, profumi, esperienze e tanto divertimento, soprattutto quando viene condiviso.

Conquistare la felicità attraverso le esperienze non rappresenta soltanto una teoria, ma una realtà comprovata sotto il punto di vista scientifico: da alcuni studi è emerso che viaggiare è un’attività che ha un effetto benefico sia sul corpo che sulla mente, con dei vantaggi significativi per lo stato di salute generale.

Vediamo perché – Tutti sappiamo che viaggiare rappresenta l’attività benefica per eccellenza, indipendentemente dalla destinazione scelta e dalla compagnia. Un viaggio può essere considerato come una sorta di regalo che ognuno di noi dona a se stesso, concedendosi un momento di benessere e di appagamento lontano dallo stress della routine quotidiana. Ciò che rende felice l’essere umano è proprio il senso di appagamento che deriva dalla realizzazione di un progetto personale, da vivere in solitaria o da condividere con un’altra persona. Viaggiare avvicina i cuori e le persone e permette di assorbire la cultura di un altro popolo, arricchendo profondamente il proprio bagaglio di esperienze.

Per quanto concerne la destinazione, è determinante che questa sia di vostro gradimento e in linea con i vostri desideri: vi consigliamo di scegliere una meta che offra più opzioni, così da poter vivere più esperienze differenti in un singolo viaggio. Rivolgetevi a un tour operator esperto che organizzi il viaggio esattamente come lo desiderate, consigliandovi le escursioni, le avventure e i soggiorni migliori in base ai vostri gusti ed esigenze. A tal proposito potete visitare il sito web di Originaltour (www.originaltour.it) un operatore turistico molto innovativo che propone esperienze di viaggio davvero esclusive e variegate.

Ma viaggiare è realmente un’attività benefica per la salute del corpo e della mente? – La scienza non mente mai: mettersi in viaggio verso nuove avventure aumenta il livello di felicità nell’essere umano, complice anche il relax che solitamente accompagna le vacanze e che consente di abbattere lo stress. Basti pensare alla sensazione di serenità che si avverte al ritorno da un bel viaggio. Queste sensazioni piacevoli non svaniscono, come molti credono, con il rientro a casa, bensì si protraggono per settimane contribuendo in modo significativo alla serenità e al benessere dell’individuo.

Per quanto riguarda la componente fisica, spesso i medici incoraggiano le persone cagionevoli, o quelle più inclini ad ammalarsi a viaggiare di più, al fine di esporre se stessi a livelli più scarsi di igiene, incrementando così le proprie difese immunitarie. È una questione di anticorpi: queste proteine rappresentano la protezione principale del nostro sistema immunitario dagli agenti patogeni nocivi. Venire a contatto con nuovi batteri durante un’esperienza all’estero consente al corpo di diventare più forte, poiché l’organismo si adatterà a essi e li combatterà. In questo senso, una vacanza può diventare una vera e propria terapia probiotica.

E per quanto riguarda la mente? – Viaggiare è da sempre un’attività molto benefica per la salute del cervello, perché ne espande gli orizzonti a 360°. Vivere nuove esperienze, venire a contatto con usi e costumi diversi dai nostri e interfacciarsi con persone di un’altra cultura può diventare un modo per conoscere meglio se stessi, le proprie capacità e acquisire una maggiore consapevolezza di se stessi. Viaggiare stimola inoltre la fantasia e la creatività, arricchendo la propria cultura e favorendo una crescita personale sotto tutti i punti di vista.

A questi benefici si aggiungono anche quelli per il cuore: sapevate che coloro che viaggiano almeno una volta all’anno hanno meno probabilità di sviluppare patologie cardiovascolari? Un viaggio offre la possibilità di svolgere moltissime attività fisiche che consentono di mantenersi attivi e in salute, basti pensare alle tante escursioni e passeggiate che in viaggio si è molto inclini a svolgere. Queste attività stimolano la produzione di endorfine che ci regalano sensazioni di piacere, gratificazione e felicità, rivelandosi un toccasana per la salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *