Pulizia del viso: idratazione e rigenerazione Hydrafacial

beauty-treatment-898251_1280


Piace a star quali Kate Winslet, Eva Mendes, Beyoncé Knowles, Halle Berry. Ringiovanisce il volto, elimina le impurità, diminuisce l’iperpigmentazione cutanea in caso di macchie e regala una nuova luminosità con effetto liftante. Si chiama HydraFacial MD®, l’unico macchinario in grado di eseguire una idro-dermo abrasione, purificando la pelle in profondità e stimolando i fibroblasti nella produzione di collagene ed elastina.

In una sola seduta, della durata di un’ora circa, e senza manovre traumatiche o invasive, viene effettuata un’azione combinata di pulizia, esfoliazione, estrazione, super idratazione e protezione antiossidante. L’ultima tecnologia, indicata anche per le epidermidi più sensibili, utilizza un delicato pennino abrasivo ad effetto vacuum, che viene sostituito e caricato con differenti punte e sieri durante i 3 step di azione:

1) ACTIVE 4: cellule morte e impurità vengono rimosse in profondità mentre l’epidermide, dopo l’applicazione di acido salicilico, noto per le sue virtù cheratolitiche e leviganti, e di acido glicolico se necessario, è nutrita con una soluzione purificante a base di alghe disidratate. Già in questa prima fase detox si ha una buona ossigenazione dei tessuti, mentre viene effettuato anche un linfodrenaggio delicato che agisce sulla circolazione capillare superficiale.

2)  BHD: è la fase che si concentra maggiormente sulla zona centrale del volto, la cosiddetta “T”, più soggetta all’accumulo di impurità e di sebo.

3)  ANTIOX-6TM E COPPETTAZIONE: la punta a spirale trasporta un cocktail di sostanze idratanti e antiaging che restituiscono turgore all’epidermide. Sono acido ialuronico (penetra nel derma e migliora l’elasticità e l’idratazione), vitamina A e D (neutralizzano l’azione dei radicali liberi), tè bianco (è un anti età naturale), estratto di semi di ippocastano (ha proprietà lenitive, che migliorano la resistenza dei vasi sanguigni e agiscono contro i danni da raggi solari) ed estratto di rosmarino (contrasta i processi ossidativi). A complemento di questa fase, l’applicazione e la posa del siero Dermabuilder®, a base di peptidi, piccole sequenze di aminoacidi che contribuiscono a ricompattare il tono della pelle, distendendo linee profonde e rughe d’espressione. Sempre in questa fase, viene utilizzata una LED Light Therapy per stimolare la rigenerazione cellulare: la luce rossa aiuta a lenire eventuali arrossamenti e a ridurre le rughe più visibili, mentre quella blu, invece, apporta benefici in particolare alle epidermidi più grasse o miste. Dopo la LED Light Therapy, e per concludere il trattamento, viene svolta la Coppettazione, al fine di favorire il linfodrenaggio.

Tra le ultime novità dell’innovativo Hydrafacial MD® c’è il siero Antiox +TM, una formulazione con un complesso esclusivo TonePerfect® che previene la pigmentazione e rigenera la pelle.

Durante il ciclo completo di Hydrafacial MD®, la pelle viene trattata con sieri brevettati. La veicolazione delle sostanze viene effettuata grazie ad un manipolo speciale in cui vengono applicate delle punte (tips) HydroPeel®, che trasportano direttamente alla pelle i sieri idratanti, purificanti e antiossidanti a seconda dell’esigenza.

 “HydraFacial MD® è una vera rivoluzione nella tecnologia estetica. Oggi la tendenza è cercare di evitare ritocchi eccessivi e metodi drastici, puntando più sulla prevenzione per invertire il processo di invecchiamento cutaneo. E’ approccio globale alla bellezza, che privilegia sistemi high-tech di nuova generazione ma soft e non necessariamente invasivi”, spiega Elena Colombani, fondatrice del centro e creatrice dell’Image Medical Spa Method. “Prima consigliamo di ripristinare lo stato di salute nella sua interezza, con un ascolto globale nei confronti del paziente, poi si creano dei protocolli personalizzati che spaziano da cicli specifici di trattamenti medi-estetici fino alla medicina rigenerativa”.

 

ISTITUTO IMAGE
The Urban Medi Spa
Viale Bianca Maria 24 Milano Tel.
+39 02 781628
www.istitutoimage.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *