PRIMAVERA RAGUSANA, UN’ESPLOSIONE DI EMOZIONI VISIVE, OLFATTIVE E GUSTATIVE

italy-1157365_1920

Trionfo di chiese e palazzi tardo barocchi. Gioiello architettonici, scrigni di manualità antiche. Città stupende e fragili, su cui anche l’Unesco ha posto la sua autorevole tutela, tra maggio e giugno ospitano manifestazioni imperdibili, retaggio di un modo di vivere autentico e antico, felice e lontano, e per questo capaci di attrarre folle di turisti da tutto il mondo. Eccone alcune:

 

SCALA INFIORATA DI CALTAGIRONE, 1-31 MAGGIO: ogni anno, a maggio, i 142 gradini dello scalone di Santa Maria del Monte si rivestono di fiori in onore della Madonna di Conadomini, compatrona della città. Un tappeto, ogni anno diverso, realizzato con migliaia di piante e fiori, che va ad impreziosire i 130 metri della scalinata realizzata in pietra lavica e abbellita da alzate in formelle di maiolica decorata a mano.

 

ROSOLINI, PALIO DEL GRANO, 2-3-4 GIUGNO: in quest’occasione i quartieri della città si sfidano nel concorso Arte dei Madonnari che richiama artisti da tutta la provincia. Il centro storico è attraversato da un corteo di personaggi in costume d’epoca per catapultare l’atmosfera nella Rosolini di un tempo, e poi musici, sbandieratori, mostre d’arte, installazioni artistiche en plein air, rassegne agroalimentari con i prodotti tipici del territorio come la cucca, una striscia di pasta ripiena di formaggio e salsiccia, stirata, arrotolata e cotta al forno.

 

MARZAMEMI, FESTIVAL DEL PESCE AZZURRO, 24-25 GIUGNO: la piccola borgata marinara di Pachino dedica due giorni al pesce azzurro e a i suoi pescatori, raccontandone usi, costumi e ricette attraverso convegni, spettacoli e degustazioni. Per l’occasione si terrà anche il concorso Cuciniamo Azzurro, con gli chef impegnati in gustosi piatti a base di pesce azzurro.

 

 

Punto di partenza, due hotel di antica eleganza, immersi nel centro storico di Ragusa:

Villa del Lauro Hotel, Via Ecce Homo 11, Ragusa (RG), Tel. 0932 655177, www.villadellauro.it fascinoso esempio di architettura civile ottocentesca restituito all’originaria bellezza grazie a un accurato restauro nel rispetto della tipologia della struttura e dei materiali originali.  Ancora più affascinanti si presentano i locali interni, gli stupendi saloni, incorniciati da raffinati affreschi di pregevole manifattura e arredati con stile e cura del dettaglio. Il Giardino italiano, un incantevole scrigno di variopinte specie botaniche, circonda l’antica dimora e accoglie l’elegante piscina, posizionata su due livelli.

De Stefano Palace, Via Cav. Francesco de Stefano 15, Ragusa (RG), Tel. 0932 682872, www.destefanopalacehotel.com, sempre al centro di Ragusa, tra esempi di architettura tardobarocca, neoclassica, liberty, eclettica, si distingue come meraviglioso edificio civile ottocentesco convertito all’ospitalità dal 2008. Il gusto sobrio ed elegante e l’intatta originalità degli elementi architettonici caratterizzano le 27 camere e gli ambienti comuni, impreziositi da pavimenti a motivi geometrici in pietra pece ragusana e pietra bianca di Comiso, da volte a botte e cornici in pietra a vista. Esclusivo anche il centro benessere dell’hotel, provvisto di piscina interna con acqua salina, sedute con idrogetti e giochi d’acqua, bagno turco aromatizzato, tisaneria, zona relax e sala massaggi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *