“PRESEPE SULLA RUPE” – PENNABILLI (RN) -8 DIC/6 GENN

PRE 3

Per un mese intero il borgo medievale di Pennabilli, fra i più suggestivi dell’intera Romagna, si veste a festa per le feste Natalizie. La roccia chiamata “rupe” – antica sede del castello di Billi che domina il borgo medievale e guarda l’antistante rocca di Penna – viene allestita con un grande Presepe che ospita

Numerose statue alte 3mt. rappresentanti figure della Natività assieme ad angeli, pastori e greggi, luci che creano atmosfera e illuminano il paesaggio; le sagome sono visibili anche di notte, contribuiscono a creare un paesaggio da favola e accompagnano dall’alto il trascorrere del tempo durante le feste di Natale e di Capodanno. Per questo motivo il Presepe di Pennabilli è considerato una delle più grandi installazioni in Italia: ma è tutto il borgo a riservare gradite sorprese in questo periodo dell’anno, perché sono davvero numerose le esposizioni di Presepi artigianali realizzati dagli abitanti ed esposti all’aperto o in diverse chiese. Fino al 6 gennaio, inoltre, nella chiesa di San Filippo è visitabile la mostra permanente “Presepi d’Autore” composta da presepi artistici realizzati dal presepista Angelo Giuliani e da Dario Tizzi.PRE

La magia del Natale giunge anche a Villa Maindi. L’esposizione “La villa dei Presepi” presenta presepi artistici artigianali realizzati con amore e passione dagli abitanti. Ogni anno, a Villa Maindi, l’intero borgo è completamente dedicato a questa esposizione natalizia. Seguendo un percorso indicato da appositi cartelli, si scoprono in ogni angolo presepi piccoli e grandi, originali e creativi a partire dall’ambientazione e dai materiali usati. Vi sono, ad esempio, presepi scolpiti in pietra, presepi cuciti su stoffa o di pizzo, ogni anno si usano nuovi materiali a sorpresa: è d’obbligo una gita!. Cantine in sasso, angli nascosti, capanni, e la chiesetta locale ospitano queste realizzazioni imperdibili e vi aspettano numerosi.

La Via dei Presepi prosegue nelle frazioni di Ca’ Romano, Maciano e Miratoio. I piccoli borghi rurali sono impreziositi da presepi artistici e artigianali realizzati interamente a mano con passione e maestria.PRE 1

Nella chiesa di Ca’ Romano, ad esempio si può ammirare il presepe in legno realizzato artigianalmente da Bruno, un mastro falegname, che con tanta pazienza  ogni anno trasforma pezzi unici di legno, in piccole magie.

La maestria degli artigiani pennesi spazia nell’utilizzo di diversi materiali, a Maciano, ad esempio, accanto alla chiesa, esternamente è esposto un suggestivo presepe in rame.

A Miratoio, invece, è esposto nella piazza principale un grande presepe realizzato con materiali naturali: una capanna in legno ospita una grande mangiatoia, la natività e le altre figure tradizionali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *