Per La GIORNATA MONDIALE DELLA VISTA VISITE SPECIALISTICHE PER CHI NON E’’ MAI STATO DALL’’OCULISTA

eye-3221498_640

La Giornata Mondiale della Vista ha lo scopo di informare l’opinione pubblica sull’importanza e il valore della vista durante tutta la nostra vita. La Società Oftalmologica Italiana organizza insieme alla Fondazione Insieme per la Vista e a IAPB Italia un’imponente campagna di informazione per far comprendere il valore della vista e ha organizzato visite gratuite in tutta Italia.

” Quest’anno – spiega Matteo Piovella Presidente SOI – organizziamo una campagna d’informazione rivolta a coloro che non sono mai stati visitati da un medico oculista. Vogliamo comunicare attraverso la stampa che la SOI, Fondazione Insieme per la Vista e IAPB Italia con il sostegno di 7000 oculisti offriranno 30.000 visite. I medici oculisti eseguiranno nei prossimi mesi 5 visite specialistiche gratuite. L’’elenco degli studi medici oculistici dove sarà possibile prenotare una visita gratuita sarà disponibile sul sito della SOI (www.soiweb.com), su quello della Fondazione Insieme per la vista (www.insiemeperlavista.com) e sul sito di IAPB Italia (www.iapb.it).

“La vista è un bene prezioso da cui dipende l’83% del nostro modo di percepire il mondo – spiega  Piovella – e, quando affermiamo che la vista ti salva la vita, abbiamo la necessità di spiegare e condividere questi semplici concetti con tutti i cittadini. Con questa campagna avviciniamo coloro che non si sono mai sottoposti a una visita specialistica oculistica l’unica in grado di diagnosticare e curare i difetti e le malattie degli occhi. Vi sono malattie, quali glaucoma, cataratta e degenerazione maculare che devono essere curate perfettamente per non portare alla cecità. E’ per noi molto importante  diffondere presso i cittadini il concetto che sottoporsi a una visita medica specialistica oculistica “Ti salva la Vita””.

Il glaucoma è una malattia insidiosa chiamata anche “il ladro silenzioso della vista” perché agisce in modo subdolo causando  danni visivi a molte persone inconsapevoli.

La maculopatia legata all’età  causa una grave riduzione della vista, che interessa principalmente le persone sopra i 70 anni di età, con una maggiore incidenza nelle donne. Il diabete, molto diffuso, è considerato la prima causa di cecità nei paesi industrializzati.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *