CIRFOOD PRESENTA FOOD SHUTTLE, INNOVATIVO LABORATORIO EDU-TECH SUL CIBO

Food Shuttle 2

 

Il progetto, pensato per i bambini e le loro famiglie, nasce per trasmettere il valore del cibo attraverso una esperienza che amplifica i 5 sensi con l’utilizzo di tecnologie e linguaggi innovativi.

 

 

Food Shuttle è un laboratorio edu-tech pensato per far scoprire il valore degli alimenti e del territorio, l’origine dei prodotti, la biodiversità, la lotta agli sprechi e l’educazione al gusto ai ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo grado. Un insieme di valori che rispecchiano l’idea di nutrizione e di consumo consapevole di CIRFOOD, che ogni giorno mette in tavola 300.000 studenti in 17 regioni italiane, proponendo anche percorsi di adozione di corretti e sani stili alimentari che coinvolgono migliaia di utenti all’anno.

Food Shuttle 6

In questa cornice CIRFOOD, impresa leader in Italia nel servizio di ristorazione scolastica, ha realizzato un progetto innovativo di educazione al gusto e al consumo consapevole che promuove il cibo come valore, nutrimento e cultura, consentendo ai bambini di essere protagonisti di una esperienza di ricerca e esplorazione nell’universo del cibo.

 

Costituito da un modulo in grado di accogliere una classe di bambini alla volta e progettato per viaggiare e atterrare nelle scuole, Food Shuttle è incentrato sui linguaggi del cibo, con una forte attenzione all’osservazione e ai processi di trasformazione e ricomposizione degli alimenti. Gli studenti attraverso l’esplorazione attiva e con l’utilizzo di tecnologie immersive che amplificano i cinque sensi, potranno conoscere meglio quello che mangiano ogni giorno. Il progetto prevede l’uso di strumenti quali visori di realtà virtuale, stampanti laser e 3D, microscopi digitali, distillatori, estrattori, diffusori di essenze, termoformatrici e macchine sottovuoto.

 

Food Shuttle è pensato per coinvolgere, oltre agli studenti, anche gli insegnanti e le famiglie che in questo progetto ricoprono un ruolo centrale e attivo nell’accompagnare i ragazzi nel percorso di apprendimento sull’importanza dell’alimentazione. L’esperienza Food Shuttle infatti non si conclude con la giornata di laboratorio, ma prosegue grazie a materiali didattici predisposti per l’uso in classe e a casa.

 

“CIRFOOD serve ogni anno 43 milioni di pasti in tutte le scuole d’Italia. Il pasto a scuola è per noi un momento privilegiato per valorizzare la conoscenza del cibo e apprendere sani stili di vita e crediamo che da qui, proprio partendo dalla tavola, si possa iniziare a costruire il futuro,” afferma Chiara Nasi, Presidente CIRFOOD. “Il Food Shuttle nasce da questa idea, con l’obiettivo di coinvolgere gli insegnanti, i bambini e le loro famiglie in un viaggio alla scoperta del valore del cibo”.

 

Il progetto Food Shuttlerealizzato da CIRFOOD in collaborazione con Fondazione Reggio Children – Centro Loris Malaguzzi e l’Architetto Francesco Bombardi sarà disponibile, a partire dal 2019, per tutte le scuole italiane che ne faranno richiesta. Per maggiori informazioni:

www.foodshuttle.it

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *