Ceglie: Olio, vino e mandorla, paesaggi e sapori della Dieta Mediterranea

ceglie borgo

Agricoltura e turismo? binomio vincente! I mandorli in fiore, i famosi pescuètt (i biscotti) di pasta di mandorla cotti nei forni di pietra, i trulli tra gli ulivi, il Food Festival………E’il meglio della Puglia.

Ceglie Messapica, in particolare, sfodera tutti i suoi gioielli di famiglia: dall’esperienza degli orti urbani, alla Med Cooking School, dal Ceglie Food Festival al famoso biscotto.

Spiega l’assessore alla comunicazione, Antonello Laveneziana: “Grazie a Cantine Due Palme abbiamo realizzato un importante progetto di recupero urbano e sociale, che ha dato vita al vino Terra meje. L’etichetta prende il nome da una poesia del nostro grande poeta dialettale Pietro Gatti. Ragazzi con lievi disabilità si sono presi cura del vigneto degli orti urbani e hanno poi vendemmiato. Le uve sono state lavorate nelle Cantine Due Palme, che hanno prodotto queste bottiglie. Il progetto andrà avanti, diventando orto-terapia”.

“Abbiamo sposato con grande entusiasmo questo progetto a scopi benefici”, aggiunge la direttrice generale di Cantine Due Palme, Assunta De Cillis.

“Ceglie è sede della Med Cooking School, l’unica sezione staccata della prestigiosa Scuola di cucina Alma di Gualtiero Marchesi. Questa importante realtà attrae aspiranti chef da tutta italia e dal mondo. I primi di agosto, organizziamo, con grande successo il Ceglie Food Festival: dibattiti, sfide enogastronomiche, musica, grandi chef animano le vie del centro storico nel segno delle eccellenze enogastroniche”, specifica  la consigliera delegata Vanessa Santoro.

“Ceglie è buona per tradizione”, commenta l’assessore alla valorizzazione dei prodotti tipici, Mariangela Leporale. “Per tutto il centro storico si diffonde il profumo dei tipici biscotti di pasta di mandorla divenuti presidio slow food. Vengono cotti ancora oggi nei forni di pietra e hanno un cuore di marmellata!”.

A Ceglie si può sostare nelle 52 trattorie e ristoranti (che stellati) oppure degustare il tipico panino ripieno di provolone, mortadella, tonno e capperi …

Non mancano però anche altri itinerari enoturistici, che coinvolgono i Comuni di Melendugno, Caprarica, Salve e Morciano di Leuca: Il Cammino Celeste, paesaggi mozzafiato lungo la via  leucadense dei pellegrinaggi e I racconti del Mare, storie di mare e di pesca tra lo Jonio e l’Adriatico con base nel Comune di Salve.

 

https://youtu.be/ej4ANiLiqQQ

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *